PREMIO REGIONALE – Riconoscimento di “Storica Attività Artigiana” per “Valentino e Enrico”

Primo e unico in provincia di Cremona e uno dei nove in tutta la Lombardia, lo storico “salone” di acconciatura maschile “Valentino e Enrico”, ubicato in via Matteotti in città e gestito da Enrico Loretti, ha ottenuto nei giorni scorsi dalla Regione Lombardia il riconoscimento quale “Storica Attività Artigiana”. La prestigiosa qualifica introdotta nei mesi scorsi, dopo un lungo iter di modifica legislativa sollecitato e sostenuto da Confartigianato Crema, è riservata alle botteghe e ai laboratori esclusivamente artigianali che svolgono la vendita diretta al dettaglio di beni o servizi con vetrine poste su strada o situate al piano terra degli edifici ed ha contribuito così ad eliminare la “discriminazione” esistente con le attività commerciali e miste commerciali/artigianali che erano le uniche legittimate a veder riconosciuta la loro storicità e presenza sul territorio.

“Come Confartigianato Crema, e grazie al sostegno della nostra confederazione regionale, ci siamo fatti promotori e abbiamo sostenuto con forza e convinzione questa modifica della normativa regionale – ha spiegato il presidente della Confartigianato Crema Pierpaolo Soffientini – per far sì che anche tante attività artigianali, quali acconciatori, estetiste, calzolai e ciabattini, orologiai, arrotini e altre ancora, che da sempre contribuiscono ad arricchire l’offerta dei servizi integrandosi perfettamente per caratteristiche strutturali e modalità di erogazione dell’offerta con la rete commerciale presente nei centri urbani, potessero vedere riconosciuto il giusto merito per la loro lunga attività imprenditoriale. Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto e del fatto che il riconoscimento abbia premiato uno dei nostri primi, storici associati, aprendo la via anche ad altre attività del territorio che potranno far valere i requisiti richiesti”.

“Sono felicissimo per il riconoscimento che ci è stato concesso e che giunge alla vigilia del compimento del sessantesimo anno di vita della mia impresa visto che papà Valentino, dopo aver iniziato come garzone e aiutante barbiere a Crema e Pandino, decise di mettersi in proprio nel 1960 aprendo proprio nell’attuale negozio di via Matteotti la sua attività che nel corso degli anni è divenuta anche un punto di riferimento e luogo di socializzazione non solo per i clienti ma anche per molti residenti”, ha commentato l’attuale titolare del salone d’acconciatura Loretti.

“Ringrazio la Confartigianato Crema, associazione a cui siamo iscritti sin dalla nascita – ha proseguito Loretti – per averci accompagnato e sostenuto nel percorso che ci ha portato ad ottenere questo riconoscimento, perseverando sulla non facile strada della modifica normativa e affiancandoci poi con grande disponibilità e professionalità nell’iter di presentazione della domanda”.

“Il nostro plauso naturalmente va alla Giunta regionale e agli assessori di riferimento che hanno allargato la platea dei possibili beneficiari del riconoscimento – ha concluso il presidente Soffientini– e un ringraziamento particolare lo vogliamo rivolgere ai consiglieri regionali Agostino Alloni e Matteo Piloni che, a cavallo tra le due legislature, hanno raccolto la nostra istanza, sostenendola presso i competenti assessorati”.

La cerimonia di consegna del riconoscimento è prevista per il prossimo 4 dicembre presso la sede della Regione alla presenza delle massime autorità, dove a Loretti, accompagnato dai rappresentanti della Confartigianato Crema, verrà consegnata la targa ufficiale.