Gruppo Micologico AMB di Crema – Oltre duecento specie fungine esposte alla Mostra micologica di domenica

Gruppo Micologico AMB di Crema
Una domenica, la scorsa, all’insegna del bel tempo e di una sana camminata per la città. Tanta infatti la gente accorsa in piazza Duomo fin dalla mattina, dov’erano posizionate le “Bancarelle d’Autunno”. Tra una gustazione e un acquisto, in molti non hanno perso anche l’occasione per fare un salto alla Mostra micologica di Crema, allestita sotto i portici del Palazzo comunale dal Gruppo Micologico AMB di Crema.L’allestimento, realizzato con il patrocinio della Amministrazione comunale, è un appuntamento annuale. Infatti, allo schioccare l’autunno e di conseguenza il periodo della crescita dei funghi, i volontari del Gruppo Micologico cittadino organizzano iniziative per fornire ai raccoglitori non esperti le informazioni necessarie per distinguere un fungo commestibile da uno tossico, se non addirittura letale.
Alla mostra di domenica erano esposte ben 200 specie fungine da bosco e circa una decina da albero. Per ogni genere un campione, accompagnato da un cartellino con il nome della specie, luogo di provenienza e classe di appartenenza (commestibile, non commestibile, tossico, letale, senza valore). A fare da cornice all’esposizione pannelli informativi, ma anche simpatiche rappresentazioni in scala di funghi e animali da bosco.
“Finora non si è recato nessuno presso la nostra sede in F. Donati, 10 a Crema per mostrare i funghi raccolti e ricevere la conferma che siano commestibili” ha dichiarato uno dei volontari del Gruppo, presenti alla mostra e disponibili a rispondere a qualsiasi dubbio del folto pubblico.
Appello senza risposta per ora, forse complice anche il tempo meteorologico. I volontari comunque tengono a ribadire che prima di mangiare i funghi raccolti, se non certi della specie, di passare per la sede per un controllo. Del resto con la conferma di commestibilità da esperti, si gusta con più serenità un risotto con i funghi.