PALAZZO PIGNANO – Laboratori per comprendere l’arte di un tempo

Palazzo Pignano
Foto di repertorio, scavi presso l'area archeologica di Palazzo Pignano
Annullati di recente in occasione nelle Giornate Europee del Patrimonio 2019, presso l’Antiquarium dell’area archeologica di Palazzo Pignano, sono in calendario per domenica 20 ottobre due affascinanti laboratori dedicati ai più piccoli.
Come promesso dagli organizzatori – la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Cremona, Lodi e Mantova, in collaborazione con il Comune – verranno recuperate, dunque, le due iniziative didattiche rinviate qualche settimana fa, permettendo, a chi aderirà, di comprendere come lavoravano gli artigiani del passato. Teatro delle speciali “lezioni”, a cura di Chiara Reggiani, restauratrice Mibac, l’Antiquarium e l’area archeologica della villa tardoantica, oggetto anche quest’anno di una campagna di scavi condotta dall’Università Cattolica di Milano, in campo con gli studenti del professor Furio Sacchi.

LABORATORI E APERTURE PROLUNGATE

Alle 10.30 spazio alla prima proposta, ovvero il laboratorio di modellazione dell’argilla per capire come si realizzava un manufatto nell’antichità. Il tutto partendo da modelli di recipienti antichi. Si conosceranno le nozioni basi per plasmare e decorare un vaso, realizzando un manufatto del tutto simile a quello in uso nel IV-V secolo d.C. e alla fine dell’attività ognuno potrà portare a casa l’oggetto prodotto. I bambini partecipanti, partendo da un blocchetto di argilla e seguendo le indicazioni della tutor, realizzeranno il manufatto. Alle ore 15, invece, il laboratorio di mosaico, ispirato a motivi e alle decorazioni della villa romana di Palazzo Pignano, che non ha ancora finito di regalare sorprese.
Da questo mese, inoltre, come annunciato cominceranno le aperture prolungate del fine settimana per la villa tardoantica e per l’Antiquarium.