TENNIS A1 – Trionfo per il Tennis Club Crema nella prima stagionale. Una partenza che fa sognare

Tennic Club Crema
Adrian Ungur, bandiera del Tennis Club Crema, ha firmato il primo punto nel successo per 5-1 contro il Tc Italia (foto GAME)

Un esordio così, al Tennis Club Crema non se lo sarebbero immaginati nemmeno nei sogni più dolci. Perché alla prima stagionale in Serie A1 c’era da affrontare i due volte campioni nazionali (2012, 2015) del Tennis Club Italia, in trasferta a Forte dei Marmi. Si annunciava un duello difficile, anche in virtù dei precedenti fra le due formazioni, invece per i ragazzi di Armando Zanotti è stata una giornata trionfale, con un successo per 5-1 e i tre punti in cassaforte già al termine dei singolari. È vero che i padroni di casa si sono presentati senza nessuna delle proprie stelle, ma anche il Tc Crema era privo del nuovo numero uno Paolo Lorenzi (impegnato nelle qualificazioni del torneo Atp di Anversa), eppure i suoi compagni non ne hanno fatto rimpiangere l’assenza, grazie a delle prestazioni di alto livello. Ad aprire la giornata col piede giusto ci hanno pensato il solito Adrian Ungur, passato per 6-2 6-4 su Matteo Marrai, e un ottimo Lorenzo Bresciani, bravo a tenere sempre alla giusta distanza Marco Furlanetto, sconfitto per 6-3 6-4. Ma il meglio doveva ancora venire, ed è arrivato nei due match successivi: prima col debutto in grande stile del 17enne bergamasco Samuel Vincent Ruggeri, che di fronte alla responsabilità ha mostrato una certa maturità battendo con un doppio 6-3 lo spagnolo Luis Gomar Monio, poi con Andrey Golubev. La sfida fra il kazako e Walter Trusendi è iniziata in salita, con un 6-3 per il toscano nel primo set, ma il 32enne dell’Est, per anni di base in Piemonte, non ha mollato di un centimetro, trovando la chiave per ribaltare la partita nel secondo set.Decisiva una fase centrale molto combattuta: Golubev è riuscito a trovare il tanto atteso break e da quel momento ha cambiato marcia, mostrando sprazzi di quel tennis che nel 2010 gli permise di arrivare al numero 33 della classifica mondiale. Dopo 2 ore e 5 minuti Golubev ha chiuso per 3-6 6-3 6-2, consegnando al Tc Crema il punto del 4-0 e la certezza della prima vittoria stagionale. I successivi doppi hanno fissato il punteggio sul definitivo 5-1, con la vittoria di Golubev/Vincent Ruggeri contro Furlanetto/Gomar Monio (6-2 3-6 10/2) e il punto della bandiera di Marrai/Trusendi, a segno per 6-3 6-4 su Bresciani/Sinicropi.

“Siamo partiti benissimo – ha detto il capitano Armando Zanotti –, raccogliendo subito tre punti importanti. Tutti i ragazzi hanno risposto alla grande, sia i senatori sia i giovani, che continuano a fare progressi. Il nostro campionato non poteva partire meglio, ma rimaniamo con i piedi per terra. Ogni domenica si ricomincia da zero”. Il morale è alle stelle e i cremaschi si presenteranno col pieno di fiducia al trittico di match casalinghi: domenica 20 ottobre contro lo Sporting Club Sassuolo, domenica 27 contro il Match Ball Siracusa e venerdì 1 novembre contro il Tc Italia, per la prima del girone di ritorno. Tre incontri fondamentali per capire fin dove il Tennis Club Crema avrà la possibilità di spingersi.