UN FAGGIO PER LA VITA: FESTEGGIATI I 206 BAMBINI NATI NEL 2018 [video e foto]

Gioioso pomeriggio oggi alle ore 14.00 presso i giardini pubblici di Porta Serio: nell’ambito dell’iniziativa L’Albero della vita è stato piantumato un faggio per ricordare i 206 bambini nati nel 2018 e residenti nel Comune di Crema.

L’iniziativa del Movimento per la Vita, in collaborazione con il Comune di Crema, l’associazione Crema Amica, l’Istituto Agrario Stanga, il Parco del Serio e il Comando delle Unità per la Tutela Forestale dell’Arma dei Carabinieri.   

Tante le famiglie presenti e i bambini che hanno rallegrato la manifestazione. 

L’assessore Gramignoli ha saluta tutti, compresi i vivaisti che si son dati da fare per la piantumazione, ricordando che il Comune di Crema ha in progetto, assieme all’associazione Comuni virtuosi di creare due boschi con circa 600-800 alberi da frutto e autoctoni in due zone periferiche della città.

Ha preso poi la parola la presidente del Movimento per la Vita  Marisa Donatiello che ha ricordato come i 206 bambini che venivano festeggiati oggi pomeriggio, si aggiungono ai 3.000 che sono stati festeggiati negli anni scorsi. “Noi – ha sottolineato – difendiamo la vita dall’inizio fino alla fine naturale. Il nostro lavoro è in salita, ma non demordiamo”. Ha salutato gli amici del Centro di Aiuto alla vita che aiutano le mamme in attesa di un bambino. “Viva la vita e buona festa!!”

Di seguito il saluto del coordinatore di Crema Amica Federico Trovati, assieme Valentina Dolci.

Ha concluso il sindaco Stefania Bonaldi: “Grazie che siete qui. È un momento di socialità, cemento buono per la nostra comunità. La vita è bella, anche quella di un albero e quella degli animali. La vita va sempre difesa, tutta la vita e la vita di tutti!”

È seguita la piantumazione del faggio. Quindi tutti i genitori presenti che hanno avuto un bambino nel 2018, hanno appeso ai rami dell’albero un cartoncino (azzurro per i maschi, rosa per le femmine) con il nome del proprio figlio.

Un bel momento di colore, gioia e amore. Il faggio rimarrà così decorato fino alla prossima primavera. Complimenti!

Questo slideshow richiede JavaScript.