CREMA – L’Araldo compie 20 anni. La mostra

In un clima di festa e di serenità, si è tenuta presso lo storico Palazzo Donati in Crema la mostra sociale del ventennale di fondazione del gruppo culturale cremasco di ricerche storico ambientali, l’Araldo onlus. A introdurre la mostra – lavori atti alla comprensione dell’evento di natura culturale – è intervenuto il Presidente dell’Associazione Mario Cassi che, con la passione e l’entusiasmo che lo contraddistinguono, ha rimarcato al pubblico dei convenuti, degli appassionati, e di cittadini accorsi per curiosità e autentico interesse, che l’Araldo è nato il 10 gennaio 1999, grazie alla collaborazione di persone dedite al collezionismo, che hanno riservato tempo ed energie alla ricerca di documenti, di atti, di oggetti di vario genere attinenti la storia di Crema, per una sua migliore comprensione. Nell’ambito della mostra sono esposti documenti, cimeli, lettere, uniformi facenti riferimento al periodo Napoleonico. Elementi preziosi, basti pensare alla storia postale prefilatelica di proprietà di Vincenzo Pelo; i documenti relativi all’impegno delle donne in guerra di Franca Fantaguzzi, i lasciapassare degli antichi stati italiani di Stefano Rizzetti; i premi di esposizione e la divisa da cavaliere dell’Ordine Teutonico di Gianattilio Puerari; le medaglie e le vecchie cartoline di Crema; l’interessante materiale della Croce Rossa Italiana di Lucio Bertolotti nonché il ritratto e la divisa da cavaliere dell’Ordine di Malta appartenuti al Co. Ottavio Benvenuti, propri del periodo ottocentesco in cui ha regnato Napoleone Bonaparte. Cassi, al termine della sua relazione, ha omaggiato la padrona di casa, Severina Donati de Conti, per aver reso possibile le celebrazioni dell’importante ricorrenza del gruppo culturale; ha inoltre ricordato che per l’evento è disponibile una cartolina commemorativa numerata. In seconda battuta, ha preso voce  il Presidente Onorario dell’Araldo Ferrante Benvenuti, figlio di Lodovico Benvenuti: Ragazzo del 99, europarlamentare, illustre giurista ha rinnovato la fiducia nei confronti dell’attività dell’Araldo.