SANT’AGOSTINO – Torna l’abbigliamento etico e sostenibile

Riecco in città l’ormai classico appuntamento autunnale con la Fiera dell’Abbigliamento Etico Sostenibile, giunto alla sua 18a edizione. “Diritto e rovescio, oltre l’etichetta” il titolo dell’iniziativa, che avrà luogo oggi, domenica 6 ottobre nei chiostri del Sant’Agostino, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19. Una “fiera” – molto apprezzata dai cremaschi – che intende promuovere la cultura critica nelle scelte di acquisto del tessile per la casa e per l’abbigliamento, compresi calzature e accessori.

 

“Se credete che le mani possano trasmettere energia, amore, conoscenza e tanto altro, cosa pensate possano trasmettere mani di donna e bambino che cuciono e tessono fino a 18 ore al giorno in luoghi malsani senza aver diritto a un salario minimo?” interrogano gli organizzatori di GassulSerio. L’edizione 2019 della manifestazione sarà all’insegna delle mani che lavorano e trasmettono il loro sapere. Mani che modellano e creano qualcosa di unico, mani che amano il proprio lavoro. 

“Iniziamo con l’argilla a forgiare una semplice lanterna con l’aiuto di Luigi e il suo tornio. Tutti possono provare basta non aver paura di sbagliare. Poi passiamo ad ammirare i ricami ‘Caterina de Medici’ che Nadia realizza con pazienza e destrezza. Continuiamo con le carte e i quaderni botanici realizzati a mano da Roberta”. Ci sono anche i cuscini realizzati con Pino Cembro, a mano, da Luigi, le borse fatte da Virna e i bijoux con pietre dure realizzati da Francesca. E ancora. Le tazze in Gres di Vanni, le calze della Famiglia Zambelli. Tessuti antichi, lino, cotone e canapa. I filati di lana di Carla e delle sue pecorelle. Le maglie di Piera e le felpe di Dario. La Sartoria di Ale che dà lavoro a ragazze che necessitano di reinserimento. Serena e i suoi cappottini, pezzi unici e originali. Morbidi vestitini per bebé e piccoli bimbi che Lucia seleziona con estrema attenzione. E infine Giulia con i suoi Batik. 

Nell’occasione sarà presentato il libro di Carla Camocardi Un filo di lana per Margherita. Un libro laboratorio: un po’ storia e un po’ manuale. Un volume da leggere o da ascoltare. Un libro da raccontare o farsi raccontare, da divorare tutto in un fiato, o da assaporare in piccole dosi, per soffermarsi ad approfondire per poi sperimentare. Un libro per bambine e bambini dagli 8 agli 11 anni, ma anche per grandi: genitori, educatori, nonni, zii, animatori, insegnanti. 

Verrà attivato, infine, il laboratorio per i bambini “Crea il tuo mandala acchiappasogni” a cura di Piera Masperi (dalle 15 alle 17, consigliata la prenotazione via e-mail: gruppotessile@gassulserio.it). Durante lo svolgimento della fiera sarà possibile visitare liberamente la Casa Cremasca e la sala Pietro da Cemmo grazie al supporto dei Volontari del Touring Club, così come la mostra Wonderland di Sob. La manifestazione è organizzata da GassulSerio e assessorato alla Cultura.