CREMA – Lanciato il bando per il concorso “Memoria in Corto”

Il fatto che il Concorso Nazionale Memoria in Corto, promosso dal Centro Ricerca Alfredo Galmozzi con il patrocinio del Comune di Crema sia giunto alla terza edizione è conferma del suo successo. Un giusto canale per rafforzare il rapporto tra Crema e il cinema, tra giovani, scuole e il linguaggio multimediale. Il bando per la partecipazione alla terza edizione – che propone due temi da sviluppare, La forza delle donne e Storia del territorio a scelta, o anche contaminati fra loro – è stato presentato martedì pomeriggio in Comune da Nino Antonaccio e Gabriele Severgnini per il Centro Galmozzi e dall’assessore alla Cultura Emanuela Nichetti (nella foto il tavolo della conferenza stampa).

Antonaccio ha sottolineato la novità del concorso 2019/20 che valuterà non solo cortometraggi e documentari ma anche lavori di corti di animazione, introdotti per la prima volta. Inoltre, come gli altri relatori, ha sollecitato la partecipazione delle scuole di Crema e del Cremasco (piuttosto scarsa e, per quanto riguarda le secondarie di 2° grado, inesistente…); Nichetti ha ricordato il livello dei lavori che hanno concorso alle passate edizioni, molto alto e di qualità, benché fossero amatoriali, “apprezzo particolarmente l’attenzione riservata alle donne, una tematica sempre importante sulla quale stiamo lavorando anche per l’organizzazione di altri eventi” ha concluso l’assessore. Severgnini ha puntualizzato come il Festival dia spazio ai giovani (oltre agli studenti i filmmakers singoli che possono partecipare dovranno essere under 25). “Ricorderemo anche Nino Chirico, produttore ‘cremasco’ al quale verrà dedicato un premio e la collaborazione con Amenic Cinema che l’anno scorso, ha proiettato i lavori di Memoria in Corto all’interno delle rassegne cinematografiche che cura. Inoltre il Festival contribuisce, in misura contenuta, ma comunque significativa, ha incrementare il turismo a Crema”. I film selezionati dalla giuria verranno infatti proiettati nella prima metà di maggio presso il cinema Multisala Portanova e i filmmakers giungeranno nella nostra città per conoscere l’esito del concorso. Il bando e le iscrizioni sono disponibili sul sito www.centrogalmozzi/pdf/bando_mic.pdf. Durata massima dei cortometraggi 12’ compresi i titoli di coda, per i corti animati la durata massima è di 5’. La scadenza delle iscrizioni e la consegna dei cortometraggi è fissata per l’11 marzo 2020, ma si consiglia di inviare entro gennaio una prima scheda di iscrizione che testimoni l’interesse per il Concorso. Oltre alle targhe la premiazione prevede anche una somma in denaro (150 al vincitore).

Queste le categorie di partecipazione:

  •   Scuola Secondaria di Primo grado;
  •   Scuola Secondaria di Secondo Grado
  •   Filmmaker (under 25)
  •   Animazione (under 25 e Scuole secondarie)

    Premi:

  •   Miglior film breve Scuola Secondaria di Primo grado;
  •   Miglior film breve Scuola Secondaria di Secondo grado;
  •   Miglior Regia (per la categoria giovane Filmmaker entro i 25 anni compiuti);
  •   Miglior film breve di Animazione.
  •   Premio del Pubblico per Miglior film breve (aperto a tutte le categorie)

    Al primo classificato di ogni categoria (Scuola Secondaria di Primo grado, Scuola Secondaria di Secondo Grado, Giovani Filmakers, Animazione) verranno assegnata la targa speciale ‘Premio Memoria in Corto Film Fest’, il ‘Premio Nino Chirco’ per la miglior giovane Regia (Filmmaker) e un contributo economico.

    Sarà anche assegnato il Premio del pubblico presente durante la proiezione dei corti selezionati. Linguaggi:

    Ognuno potrà organizzare il proprio lavoro con modalità tecniche ed espressive autonome e con i linguaggi che riterrà più opportuni e interessanti. La giuria, composta dal team dei filmaker del Galmozzi e da esperti del settore, sceglierà i lavori migliori in base all’originalità della stesura, alla suggestione visiva, all’efficacia di restituzione della storia scelta e ad altre caratteristiche che rendano significativo il Cortometraggio.

    Riferimenti per la consegna: La Scheda di Iscrizione (pubblicata di seguito) e il film andranno inviati attraverso le piattaforme Wetransfer o Google Drive all’indirizzo email: filmcommission@centrogalmozzi.it oppure via Posta ordinaria in formato DVD all’indirizzo: Centro Galmozzi – piazza Premoli, 4 – 26013 Crema (CR) . Il referente del Centro Galmozzi è Gabriele Pavesi, regista e filmaker.