Pianengo – Frode informatica, 34enne in carcere

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cremona, nella mattinata di ieri, hanno tratto in arresto B.S., 34enne residente a Pianengo, professionista nel campo dell’informatica, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere. Il giovane è ritenuto responsabile del reato di Indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento.

“Le indagini – spiega il maggiore Carlo Maria Repetto del Comando Provinciale dell’Arma – hanno preso avvio dalle denunce sporte in diverse città italiane da ignari cittadini che si sono casualmente accorti di ammanchi per una somma complessiva di circa 5.000 € dai propri conti correnti bancari, dai quali risultavano essere state effettuate transazioni online utilizzando le carte di credito collegate. Il lavoro dei Carabinieri ha consentito di appurare come il 34enne, esperto d’informatica, fosse riuscito a impossessarsi dei numeri identificativi delle carte di credito e dei relativi codici di autorizzazione di ignari correntisti, disponendo plurime transazioni online di denaro ed effettuando ordini di acquisto di vario materiale per l’eventuale successiva rivendita”.

Il pianenghese si trova ora in carcere a Cremona dove deve scontare la pena definitiva per i diversi reati di frode informatica, riciclaggio, falsificazione ed indebito utilizzo di carte di credito.