RIPALTA CREMASCA – Grandi numeri per la “Mangialonga del campanile”

Da sinistra: il presidente Avis Vigani, gli assessori Aschedamini e Barbieri e il sindaco Bonazza con il manifesto della "Mangialonga"
Tutto esaurito per l’iniziativa Mangialonga del campanile, in programma a Ripalta Cremasca domenica 22 settembre e il cui ricavato sarà interamente devoluto per la sistemazione del campanile “amputato” dalla tromba d’aria del 12 agosto. Gli organizzatori si dicono soddisfatti sia per l’entusiasmo con cui la popolazione ha aderito a questa iniziativa (ben oltre 250 iscrizioni) sia per la fattiva collaborazione da parte delle associazioni del territorio e delle frazioni.
“In caso di bisogno, di un ‘contributo’ di solidarietà, le associazioni del paese non si tirano mai indietro, ma anzi lavorano per il bene comune unendosi tra loro e soprattutto sostenendo le iniziative dell’amministrazione, indipendentemente dalle loro finalità associative. È per me motivo di orgoglio vedere che stiamo andando nella direzione giusta, verso cioè una maggior coesione del paese e delle frazioni”: così il sindaco Aries Bonazza commenta la buona riuscita dell’evento.
Avis, AC Ripaltese, l’Unità pastorale di Bolzone, Ripalta Nuova, San Michele e Zappello (coadiuvate da don Franco e don Matteo) e le compagnie di teatro Lo Schizzaidee e Teatro Ripalta non si sono infatti risparmiate e hanno messo a disposizione le loro “forze”: dirigenti e volontari si sono adoperati per la camminata della solidarietà e si augurano possa essere gradita da tutti i partecipanti iscritti. Un grazie doveroso va agli sponsor che hanno sostenuto il progetto sin dalla nascita.
Ricordiamo che la Mangialonga del campanile partirà alle ore 9 dal centro sportivo di Ripalta, dove sarà offerta la colazione. Quindi la “camminata leggera” alla scoperta delle bellezze del territorio farà tappa a San Michele (Messa alle ore 10 e poi aperitivo), a Zappello (primo piatto in oratorio intorno alle 12.15), a Bolzone (secondo piatto alle 13.30 circa) e infine il dolce conclusivo in oratorio a Ripalta Nuova.
Ma le iniziative ripaltesi per sostenere le spese per la ristrutturazione del campanile non finiscono qui. L’Avis, infatti, ha in programma per domenica 6 e 13 ottobre “Previeni l’osteoporosi”: un’iniziativa che permette una valutazione ossea attraverso M.O.C. a ultrasuoni. Il costo dell’esame è di 10 euro e il ricavato sarà anch’esso devoluto alla parrocchia ripaltese. Per aderire è necessario prenotare recandosi alla sede Avis il martedì dalle 20 alle 21.30, il giovedì e la domenica dalle 9 alle 10.