Operazione ‘Dawaa’ – Sgominato traffico di farmaci, 18 arresti

Associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione, furto aggravato e commercio di farmaci guasti e imperfetti. Questi i capi di imputazione dei quali dovranno rispondere gli indagati dell’operazione ‘Dawaa’ condotta dai Nas di Cremona con la collaborazione dei colleghi di Lodi, Milano, Piacenza, Bologna, Salerno e Napoli. 18 le misure di custodia cautelare eseguite al termine di 34 perquisizioni sull’intero territorio nazionale.

Avviate nel febbraio 2018, le indagini sono partite da un sequestro effettuato a Crema di farmaci di elevato costo destinati a Parigi. Gli accertamenti avviati dai Carabinieri hanno consentito di far emergere un traffico internazionale di presidi farmaceutici. Rubate da ospedali e farmacie, le confezioni di medicinali di altissimo costo venivano consegnate a  due egiziani residenti a Crema che, grazie alla collaborazione di corrieri compiacenti, le facevano giungere laddove vi era richiesta da parte di ricettatori e piazzisti. Un traffico che ha interessato l’Europa, l’Africa e il Medio Oriente.

C’è di più. Il trasporto dei presidi avveniva senza il rispetto di precise indicazioni, questo faceva perdere loro l’efficacia del principio attivo del prodotto facendo diventare il medicinale potenzialmente pericoloso per la salute dei pazienti. Le perquisizioni eseguite dall’Arma hanno consentito di recuperare 800 confezioni di medicine per un valore di 4 milioni di euro.