CARAVAGGIO – Tanti appuntamenti in programma nei prossimi mesi con ‘Noi Caravaggio 2019’

Bolandrini
Lo aveva detto. E quando Claudio Bolandrini fa una promessa, poi la mantiene. Così il complesso di san Bernardino sta diventando luogo culturale grazie alle numerose iniziative che ospita. Oltre a quelle già svolte se ne aggiungeranno altre che sono in programma nei mesi di settembre, ottobre e novembre per la rassegna Noi Caravaggio 2019.
Mercoledì mattina, presso il proprio ufficio in Comune, il primo cittadino ha presentato alla stampa il calendario dettagliato della manifestazione, realizzata grazie alla collaborazione instauratasi tra Amministrazione comunale, Pro Loco, Open Road, altre associazioni e commercianti locali. “Si tratta di un programma così ricco che termina la prima domenica di novembre – dichiara orgoglioso Bolandrini –. Sono una serie di iniziative dedicate alla rievocazione e alla celebrazione dell’illustre pittore e concittadino Michelangelo Merisi nonché alla promozione delle bellezze culturali e artistiche del territorio”.
L’obiettivo non è però solo di celebrare il noto artista, ma anche di far riscoprire le proprie radici e valori alla cittadinanza anche attraverso un approccio multidisciplinare (storia, arte, musica e attività fisica).Questa sera tornerà in scena – dopo il grande successo delle prime due date primaverili – I misteri del pozzo, la rappresentazione storica itinerante curata dai giovani di Open Road con Pro Loco di Brignano Gera d’Adda e proposta in occasione del 600° anniversario dalla visita di San Bernardino da Siena giunto nel Bergamasco per cercare di stabilire la pace tra Caravaggio e Treviglio. Oggi sarà una domenica molto speciale anche perché alle ore 18 inizierà Il castello armonico e dintorni, la stagione concertistica realizzata dall’associazione Cluster con il patrocinio della provincia di Bergamo. La location della chiesa in via papa Giovanni XXIII è la novità di questa quarta edizione. “I protagonisti sono tutti ragazzi diplomati e già affermati in questo ambito” ha precisato Bolandrini. Primo ospite è Cristian Monti. Successivamente sarà il turno di Trio Kanon e di Anna Rigoni, rispettivamente il 15 e il 29 settembre.
La chiesa di San Bernardino ospiterà anche Incontri d’arte, tre conferenze (20 settembre, 11 e 25 ottobre) che permetteranno di approfondire la conoscenza di altrettanti importanti pittori italiani: Caravaggio, Leonardo e Raffaello. Un’iniziativa a cura dell’associazione Arkys di idee, Associazione amici delle arti (ACADA) e Università del tempo libero. “Non sono delle semplici lezioni frontali – ha spiegato il sindaco – perché viene inserito anche l’elemento animazione con letture”.
Completamente di diverso genere, invece, sarà Caravaggio – i dipinti in versi. Quest’ultima, infatti, è una lectio magistralis tenuta dal professore Ugo de Vita che mescola lezione e spettacolo e che farà tappa nei luoghi dove ha soggiornato il Merisi.

Non solo cultura. Spazio anche allo sport, come domenica prossima con la corsa podistica non competitiva Quater pas a Careas che con i percorsi di 6 e 12 km attraverserà le vie cittadine oppure il raduno provinciale Gruppi di cammino in programma per sabato 21 settembre alle 8.30 con ritrovo presso il Santuario.
Questo e molto altro accadrà nelle prossime settimane e noi non tarderemo a informarvi.