Palazzo Pignano – Investito da auto pirata: oggi l’utopsia, ieri fiaccolata in ricordo di Petrisol

Si svolgerà oggi l’autopsia sul corpo di Petrisol Cioroba, 18enne di Palazzo Pignano trovato cadavere 36ore dopo la sua scomparsa sul ciglio della provinciale 90, tra Vaiano Cremasco e Palazzo. Strada che il giovane aveva imboccato a piedi sabato sera per far rientro a casa dalla discoteca. Un’auto lo avrebbe travolto e ucciso. Il presunto investitore si è costituito dopo aver compreso ciò che poteva essere accaduto a causa del colpo di sonno che, ha raccontato, l’avrebbe fatto sbandare e sbattere con la propria auto contro il guardrail, proprio nel punto in cui Petrisol è stato trovato senza vita. L’esame è fondamentale per sciogliere i nodi rimasti in merito a dinamica del sinistro e morte del ragazzo.

Nel frattempo, ieri, gli amici hanno organizzato una fiaccolata per ricordarlo. In cammino da casa, con i genitori del giovane, sino al luogo del macabro ritrovamento, hanno pregato per lui stringendosi nel dolore.