CAPERGNANICA – Lumson acquisisce la “Marino Belotti srl”

Lumson

Lumson, primo operatore italiano con circa 100 milioni di euro di fatturato e tra i principali attori europei nel settore del packaging primario per la cosmetica, annuncia la sottoscrizione di un accordo per l’acquisizione di Marino Belotti srl (“Belotti”), società leader, con circa 15 milioni di euro di  fatturato, nella creatività e nella tecnica di produzione di packaging di prestigio per “make up”, in particolare per il segmento “powder”.

Si tratta della prima acquisizione da parte di Lumson dall’ingresso del fondo Fsi nel capitale di Lumson (avvenuto nell’agosto 2018), partner a supporto della crescita e detentore del 35% di Lumson. L’acquisizione si inserisce in un percorso di crescita (anche per vie esterne) condiviso tra la famiglia Moretti e Fsi che ambisce a far crescere Lumson in Italia e all’estero, rafforzandone leadership e presenza geografica. Il closing dell’operazione è previsto alla fine del mese di settembre, a seguito del completamento di alcune formalità, come di prassi.  L’accordo prevede, tra l’altro, il reinvestimento nel progetto industriale dell’azienda cremasca che ha sede a Capergnanica da parte di Maria Teresa Belotti e Alfredo Gavazzeni (soci uscenti di Belotti) di una parte dei proventi derivanti dalla cessione. Entrambi manterranno la carica di consiglieri di Marino Belotti Srl e la responsabilità operativa della divisione “compatti” del Gruppo Lumson.

Dopo l’acquisizione di Leoplast Srl, leader italiano nella produzione di packaging per rossetti, Lumson espande ulteriormente il proprio portafoglio di competenze e di prodotto. La manovra porta nel gruppo Lumson un’azienda riconosciuta per creatività, qualità e flessibilità, e con un forte potenziale di crescita strettamente sinergico alla struttura commerciale e la base clienti di Lumson. Il presidente Matteo Moretti ha così commentato l’operazione: “Marino Belotti è un’azienda storica del nostro settore. Condividiamo con Maria Teresa e Alfredo la passione per il nostro lavoro e l’orientamento alla qualità e all’innovazione. Sono sicuro che questa aggregazione, consentirà a Lumson di rafforzarsi ulteriormente sia nel mercato europeo che sul mercato americano, dove stiamo raccogliendo i frutti di un grande lavoro svolto negli ultimi anni”. 

 

Articolo completo sul giornale di sabato.