PELLEGRINAGGIO DIOCESANO IN CAPPADOCIA/7 Ultimo atto. La visita al patriarca Bartolomeo I

Il vescovo Daniele dona al patriarca Bartolomeo un libro su san Pantalone e uno sul vescovo Carlo Manziana

Ultimo atto del pellegrinaggio diocesano in Cappadocia. I pellegrini cremaschi hanno ricevuto due doni unici al termine del percorso. Prima la visita alla Chiesa del Salvatore, ortodossa ora museo. La testimonianza della vita di Gesù è rappresentata in splendidi mosaici bizantini, ricchi di immagini, colori, movimento.

Poi l’incontro con il Patriarca Ecumenico Bartolomeo 1°, nella chiesa ortodossa sede del patriarcato, in cui si trovano anche reliquie di S. Pantaleone, originario e venerato in questa terra. Il Patriarca ci ha accolto con una familiarità inattesa. Lasciamo ad un successivo articolo il discorso che ci ha donato e che desideriamo proporre a tutta la nostra diocesi. Sicuramente per tutti una occasione ulteriore di riflessione sul pellegrinaggio che abbiamo potuto fare e sul riconoscimento della unità delle chiese cristiane.

Nello scambio di DONI, il Patriarca ha offerto una croce al nostro Vescovo e il Vescovo Daniele ha offerto al Patriarca il libro di San Pantaleone e il libro su mons. Carlo Manziana.

In serata la partenza per l’Italia, con qualche problema con il volo aereo.

Questo slideshow richiede JavaScript.