CREMA – “L’Età della saggezza”: gli eventi della 23a edizione

Un momento della conferenza stampa di presentazione

“Conoscere ancora per crescere sempre”: è questo il titolo della 23a edizione dell’Età della saggezza… insieme in città, l’importante e storica manifestazione promossa dalla Fondazione Benefattori Cremaschi (Fbc) per favorire la più ampia partecipazione dei residenti e dei loro familiari e, allo stesso tempo, per consentire a tutte le componenti – sociali, culturali e generazionali – della città e del territorio di incontrare la Rsa di via Zurla (dai cremaschi nota come Casalbergo). Età differenti che s’incontrano in un’esperienza condivisa, nella valorizzazione delle rispettive potenzialità: così si cresce insieme, così è lo spirito di questa iniziativa, sostenuta dalle istituzioni e da parecchi commercianti.

L’Età della saggezza 2019, in programma da venerdì 6 settembre a giovedì 31 ottobre, è stata presentata in conferenza stampa la mattina di martedì 27 agosto, nello splendido parco della Rsa di via Zurla, il cui giardino sarà il fulcro della manifestazione. Per la Fbc sono intervenuti il direttore generale Gian Paolo Foina, il vice presidente Bianca Baruelli, la responsabile gestionale Gloria Regazzi, la responsabile dell’area animativa e coordinatrice del progetto Cecilia Brambini, la responsabile dei volontari Luciella Campi. Presenti poi il vice sindaco Michele Gennuso, il presidente del Teatro San Domenico Giuseppe Strada, l’artista Marilisa Leone e il regista teatrale Lorenzo Loris.

La manifestazione – che prevede animazioni giornaliere in Rsa – prenderà il via il 6 settembre alle ore 15.30 in piazza Duomo a Crema, con l’ormai tradizionale tombolata. Domenica 8 settembre, dalle ore 15, con il progetto State vicini a una foglia, L’arte, la terra, ideato e curato da Marilisa Leoni, si aprirà il giardino della Rsa alla città (le altre aperture nelle domeniche 22 e 29 settembre e 13 ottobre). Nel giardino si trovano essenze arboree, un orto, un riparo per gli insetti solitari impollinatori, le opere di 22 artisti e altri progetti naturali e artistici. Nelle quattro domeniche di apertura del parco-giardino ci sarà anche – proposta per la prima volta – una rassegna di cori: si alterneranno i gruppi Bree Bites (canto moderno), Vox Canora (pop/musical), The Hallelujah (gospel) e Incontrotempo (gospel).

Il programma dell’Età della saggezza prevede poi per domenica 15 settembre, alle ore 19, la festa del dipendente: un momento di animazione con le premiazioni dei collaboratori con 30 anni di servizio e dei neo pensionati. Il mese di settembre proporrà ancora lunedì 23 l’apertura della mostra fotografica Non ci avete fatto niente (storie di Calabria a cura dell’Associazione Rinascimenti), mentre giovedì 29 è prevista un’attività tra gli anziani della Rsa e i ragazzi delle scuole.

Le iniziative di ottobre inizieranno mercoledì 2 con la festa dei nonni in collaborazione con la Consulta dei giovani, quindi sabato 12 la Camminata Sociale della Fbc.

Denso di significati l’appuntamento di venerdì 18 ottobre: alle ore 16, presso la struttura di via Zurla, andrà in scena lo spettacolo teatrale-musicale C’era una volta Pinocchio: un adattamento di Lorenzo Loris e Sabina Negri con protagonisti gli ospiti della Rsa e il Piccolo Coro Camillo Lucchi. Domenica 27 ottobre alle ore 15, al Teatro San Domenico, l’iniziativa benefica Sipario della Compagnia teatrale Caino & Abele. Quindi giovedì 31, alle 10 in Rsa, la chiusura con il piano bar di Norma de Miro.