TEATRO PONCHIELLI – Tutti i titoli della stagione lirica

Rresa nota la stagione lirica del teatro Ponchielli che, sappiamo, è seguita anche da diversi Cremaschi melomani. 

Dal 26 agosto al 13 settembre si svolge – dopo un primo periodo già conclusosi, la prelazione degli abbonamenti mentre per i nuovi bisognerà attendere il 7 settembre, opportunità che si prolungherà fino al 13 settembre; dal 14 dello stesso mese al via la vendita dei singoli biglietti e dal 16, inizierà anche la possibilità di acquistarli on line.

Diverse le formule degli abbonamenti che circolano sui turni A e B, e che possono essere interi o ridotti. Questi i costi platea e palchi euro 270 e 257, galleria euro 172 e 162, loggione euro 100,00 (info tel. 

La stagione si aprirà venerdì 4 ottobre, con replica domenica 6, con il Guglielmo Tell, melodramma tragico in quattro atti di Étienne de Jouy e Hippolyte-Louis-Florent Bis, musica di Gioachino Rossini. In scena il coro Operalombardia, l’orchestra I pomeriggi musicali per un nuovo allestimento a cura dei Teatri Opera Lombardia in coproduzione con Fondazione Teatro Verdi di Pisa. (Biglietti: euro 60, 55, 38, 35, 22 e 12 per gli studenti).

Seguirà sabato 19 ottobre con replica domenica 20 la messa in scena di un altro grande titolo della lirica: si tratta di Carmen, balletto in due atti di Amedeo Amodio dal racconto di Prosper Merimée su musica Georges Bizet. “Ah, Carmen! Ma Carmen adorée!”. Sulle ultime note dell’opera si chiude il sipario. In palcoscenico inizia lo smontaggio delle scene. A poco a poco il personale e quanti altri hanno assistito allo spettacolo da dietro le quinte, vengono “posseduti” dai fantasmi del dramma appena trascorso e man mano, un gesto, una frase, uno sguardo li spinge ad immedesimarsi in ognuno dei personaggi, per puro caso. E per puro caso Don José incontrerà Carmen, che rappresenterà per lui l’unico momento di vita autentica, intensa, ma anche quello della morte. Prezzi dei biglietti euro: 30, 27, 22, 15 e 12.

La grande Aida di Giuseppe Verdi sarà invece protagonista venerdì 15 e domenica 17 novembre. L’opera drammatica in quattro atti, su libretto di Antonio Ghislanzoni sarà diretta da direttore Francesco Cilluffo (regia e scene Franco Zeffirelli con riallestimento delle scene riprese da Stefano Trespidi). Il coro Operalombardia, l’orchestra I pomeriggi musicali arricchiranno la scena dell’allestimento realizzato per il Teatro di Busseto in occasione del primo centenario della morte di Giuseppe Verdi. I biglietti saranno porti in vendita ai seguenti costi: euro 60, 55, 38, 35 e 22.

Venerdì 22 e domenica 24 novembre sarà la volta di Machbet, melodramma in quattro atti dal libretto di Francesco Maria Piave, tratto dall’omonima tragedia di William Shakespeare, musica ancora a firma di Giuseppe Verdi (regia Elena Barbalich) per l’allestimento del Teatro Nacional de Sao Carlos di Lisbona che si avvarrà anche del contributo del coro Operalombardia e dell’orchestra I pomeriggi musicali. I costi dei biglietti per assistere a questa opera sono di euro 60, 55, 38, 35, 22.

La sonnambulaè il melodramma in due atti dal libretto di Felice Romani, dal ballo pantomimo La somnambule, ou L’arrivée d’un nouveau seigneur su musica di Vincenzo Bellini che andrà in scena venerdì 6 e domenica 8 dicembre. L’opera si avvale della regia di  Raúl Vázquez e della presenza del coro Operalombardia e dell’orchestra I pomeriggi musicali nonché del nuovo allestimento Teatri OperaLombardia in coproduzione con Ópera Las Palmas. La travagliata storia di amore e di riscatto sociale, ostacolata da gelosia e incomprensioni, un pizzico di mistero, il fascino oscuro di un fenomeno psichico sconosciuto e il lieto fine e il trionfo dell’innocenza sono gli ingredienti del melodramma belliniano. Questi i costi dell’opera: euro 60, 55, 38, 35 e 22. 

Chiuderanno la stagione due titoli in connubio: L’Heure espagnole, commedia musicale per cinque voci soliste e orchestra su musica di Maurice Ravel e il Gianni Schicchi, l’opera comica su musica Giacomo Puccini, che comprende il celeberrimo brano O mio babbino caro. Il nuovo allestimento dei Teatri di Opera e l’orchestra I pomeriggi musicali regia Carmelo Rifici completeranno una scena che sembra proporre un ‘gran finale’ della stagione lirica: le opere andranno in scena il 17 e 19 gennaio 2020.

L’Heure espagnole è una commedia musicale che racconta, con una sensualità dilagante, una particolare visione dell’amore e del tempo, una farsa dai caratteri ironici e al tempo satirici. Gianni Schicchi è un’opera in un atto su libretto di Gioacchino Forzano basato su un episodio del Canto XXX dell’Infernodi Dante e fa parte del celebre Trittico puccinianocon Suor Angelicae Tabarro. Biglietti posti in vendita a euro 60, 55, 38, 35 e 22.

La biglietteria è chiusa per ferie fino al 25 agosto. Dal 26 agosto al 31 agosto osserverà l’orario continuato 10-13.30. Da lunedì 2 settembre riprenderà il consueto orario 10.30 – 13.30 e 16.30 – 19.30, tel. 0372.022.001 e 0372.022.002.