CAPRALBA – Interventi per oltre 50mila euro. Si farà la nuova scuola!

Capralba
Prima riunione operativa della nuova amministrazione comunale capralbese, guidata dal neo sindaco Damiano Cattaneo.
Quattro i punti all’ordine del giorno, approvati tutti con voto unanime dei 9 consiglieri presenti. A partire dallo schema di convenzione con il Parco del Serio, per l’esercizio di alcune attività del locale parco dei fontanili.
“Si tratta di una convenzione ponte, della durata di un anno, che abbiamo stipulato con il Parco regionale del Serio insieme a Torlino Vimercati – ha spiegato il sindaco – per poter redarre il Piano pluriennale degli interventi da attuare, ottemperando a quanto previsto dalla legge regionale 28/2006 in ordine alla riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela appunto dei Plis-Parchi locali di interesse sovracomunale.”
S’è quindi proceduto alla variazione al bilancio di previsione triennale e al conseguente assestamento generale di quello in corso – per recepire gli spostamenti – che chiude a 5.886.612 euro, confermandosi in equilibrio.
“La variazione – ha puntualizzato sempre Cattaneo – s’è resa necessaria anche per ratificare spese deliberate dalla giunta il 4 luglio, a copertura di interventi d’urgenza effettuati abbattutosi lo scorso fine maggio.”
Tra i più rilevanti ha richiamato la sistemazione del ponte d’ingresso alla strada per Campisico di Sotto, all’altezza della cosiddetta “Büsa da Ghét”, per un importo di circa 10.000 euro; la rimozione delle quasi 60 piante sradicate o spezzate nell’area Boschina e lungo il sentiero dei Livelli, con ripristino delle ripe, per altri 5.500 euro; e la compartecipazione alla manutenzione straordinaria del tetto dell’immobile in via Roma – dove il Comune è proprietario degli spazi al piano terra occupati da Ufficio postale e ambulatori – per un esborso di 17.000 euro.
Sempre tra gli interventi previsti nel bilancio corrente Cattaneo ha inoltre evidenziato l’intenzione di ripristinare gli ambienti al secondo piano del Comune – ex abitazione del medico – già adibiti a uffici di sindaco e assessori, con riattivazione del riscaldamento e rifacimento del servizio igienico, con una spesa preventivata in circa 10.000 euro; la riasfaltatura di tratti di vie particolarmente ammalorate, per un ammontare che s’aggira intorno agli 8.000 euro, e il rifacimento della segnaletica orizzontale laddove necessario, compreso il tratto di strada che da Farinate collega alla provinciale per Vailate; e l’installazione sui due semafori presenti in via Caravaggio e in via Crema del sensore per limitare la velocità di percorrenza dei veicoli, per una spesa di 9.500 euro.
Intervento sul quale la minoranza ha espresso alcune riserve – che non hanno inficiato poi il voto a favore sulla delibera complessiva – ritenendolo poco efficace a garatire la sicurezza, arrestando gli automezzi quando sono ormai arrivati in centro paese. Indicando piuttosto come più dissuadenti le colonnine arancione.
Presentando quindi al consiglio il Dup-Documento unico di programmazione – adempimento obbligatorio entro il 31 luglio di ogni anno – il sindaco, richiamando gli obiettivi strategici del mandato amministrativo, s’è soffermato in particolare sull’unico più significativo: la possibilità di realizzare il nuovo edificio scolastico, ipotizzato nell’area retrostante l’attuale, che dovrà poi essere purtroppo abbattuto. Avendo avuto notizia che il progetto è al 10° posto in graduatoria, sembra pressoché certo che sarà finanziato per l’80% della spesa, prevista in 2,2 milioni di euro.