“57 Giorni, Strade di Legalità” termina con Excape, il duo Marinoni e Bacchio, letture e riflessioni della IIIB Vailati

57 giorni, Strade di legalità
La seconda edizione di “57 Giorni, Strade di Legalità” giunge al termine. I ragazzi della Consulta Giovani di Crema danno appuntamento a quanti lo vorranno venerdì sera, alle ore 21 in Largo Falcone e Borsellino, per il momento conclusivo “Per il fresco profumo di libertà”.
L’evento non solo chiuderà il percorso di incontri organizzati per sensibilizzare sul tema della Mafia, ma sarà anche volto a commemorare le vittime della strage di Via D’Amelio in cui il 19 luglio 1992 persero la vita il giudice Paolo Borsellino, gli uomini e le donne della sua scorta (Emanuela Loi, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli).

La serata prevederà letture e riflessioni a cura degli studenti della IIIB delle Scuole Medie Vailati. I ragazzi, coadiuvati dalla professoressa Alessandra Facchi, hanno nel corso dell’anno ideato e realizzato un sito internet in cui sono state raccontate alcune storie di legalità.
Letture e riflessioni saranno accompagnate dall’esecuzione di brani musicali, eseguiti dalla band Excape (Marco Carelli, voce; Efrem Alberti, chitarra; Stefano Madona, chitarra; Ruggero Guerini, basso; Jacopo Cipeletti, percussioni) e dal duo composto da Chiara Marinoni e Matteo Bacchio.

In caso di pioggia l’evento si terrà in Sala Alessandrini.