MOSCAZZANO – C’è la sagra, poi la festa alla Madonna dei Prati

La festa alla Madonna dei Prati lo scorso anno

Moscazzano si appresta a vivere le sue classiche manifestazioni estive, che coinvolgono la comunità e richiamano tante persone da tutto il territorio. In molti sono impegnati nei preparativi e poi saranno attivi nella gestione: volontari encomiabili, che ogni anno si danno da fare per rendere bello il paese e donare piacevoli momenti a tutti.

Si comincia in questo fine settimana con Sagra#insieme nella ricorrenza patronale di San Pietro che, come da tradizione, si celebra la seconda di luglio. L’appuntamento – curato da amministrazione comunale, Gruppo Giovani per il Teatro e Moscazzano Style – è in piazza Aiserey. Il programma prevede per sabato 13 luglio, dalle ore 21, l’animazione con l’orchestra Gli amici della notte (liscio e canzoni degli anni ’60-70-80), mentre domenica 14 si partirà alle ore 19 con l’Aperitivo in musica con Luca e poi, dalle 21, si proseguirà con il gruppo cremasco ExCAPE (Cover rock band-Live acoustic). In entrambe le serate funzionerà un accurato servizio di cucina e bar in collaborazione con Mad Bar.

Dopo Sagra#insieme spazio all’attesa e rinomata Festa presso il santuario della Madonna dei Prati. Il via con una gustosissima anteprima, denominata La ‘Turtelera’ in festa, in calendario per venerdì 19 luglio: si tratta di una serata di beneficenza (parte del ricavato sarà devoluto infatti all’Anffas di Crema) che prevede la santa Messa alle ore 18.30 – con un particolare pensiero per i volontari defunti – e poi l’apertura del servizio di cucina. Dalle ore 21.45 la musica dal vivo con l’Acoustic duo Matteo & Davide e con il rapper cremasco Alessandro Bosio.

La festa tradizionale al santuario, con ottima cucina tipica (da non perdere i rinomatissimi tortelli cremaschi!), stand e “pesche” benefiche, aspetta poi tutti da sabato 20 a mercoledì 24 luglio. Per informazioni e prenotazioni contattare Carolina (0373.66297 o 339.2556143).

La manifestazione alla Madonna dei Prati vanta anche un significativo programma religioso e culturale, predisposto dal parroco don Osvaldo e dai suoi collaboratori. Per iniziare bene la festa è quindi proposta, alle ore 20.45 di giovedì 18 luglio, in santuario, un’Elevazione spirituale tra musica e preghiera con Mauro Bolzoni all’organo e il soprano solista Ayako Suemori.
Per quanto riguarda le sante Messe, oltre a quella già citata di venerdì prossimo, sono previste le seguenti celebrazioni: sabato 20 luglio alle ore 18 (prefestiva), domenica 21 alle ore 11 e 18 e, infine, da lunedì 22 a giovedì 25 luglio alle ore 18.