Crema – Trasformazione ex tribunale in dubbio? FM smentisce le voci

Sulla trasformazione dell’ex tribunale in una cittadella della sanità e dei servizi in campo ambulatoriale ed ospedaliero nei giorni scorsi si sono addensate nubi minacciose. Il tutto a seguito di notizie che si sono rincorse sugli organi di informazione locale riguardanti le perplessità di Sanitas (uno dei soggetti coinvolti nel piano di rilancio del comparto, ndr). Notizie riprese da alcune forze politiche che, per invitare l’amministrazione comunale a non farsi trovare impreparata, hanno avanzato ipotesi circa uno scambio di immobili con Regione Lombardia: ex tribunale in cambio di ex stalloni, dando per spacciato il progetto sanitario-assistenziale.
Nel merito entra la promotrice dell’iniziativa, la FM Immobiliare, che dice la sua nel tentativo di portare luce e rasserenare gli animi: “In relazione alle notizie riguardanti la risistemazione dell’edificio ex tribunale di Crema – scrive FM in un comunicato – l’immobiliare promotrice dell’iniziativa, smentisce le voci confuse che sono circolate negli ultimi giorni e riportate dagli organi di stampa.
FM immobiliare ribadisce il proprio impegno nei confronti dell’amministrazione comunale, nel proseguire con il programma previsto nel bando pubblico che si è aggiudicata.
Sono stati infatti già predisposti e consegnati alla ASST di Crema i progetti inerenti la porzione di fabbricato che sarà dedicata ai loro servizi e reparti, mentre per la rimanente porzione nel frattempo che Sanitas chiarisca i propri piani industriali, FM Immobiliare parallelamente sta dialogando con altre grosse realtà concorrenti della sanità privata, nonché con enti interessati a quello spazio che, per posizione e dimensioni, ha una valenza strategica molto importante”.