REGIONE – 300 neosindaci lombardi incontrano il presidente Fontana

Il presidente Fontana con alcuni sindaci del nostro territorio

“Quello del sindaco è un lavoro esaltante, gratificante e allo stesso tempo molto difficile. Mi fa piacere vedere tra di voi tanti giovani e molte donne”. Il presidente della Regione, Attilio Fontana, si è espresso così nel rivolgersi, martedì nella sede della Regione, a 300 neosindaci della Lombardia (tra di loro pure diversi cremaschi), eletti qualche settimana fa e invitati a Milano dal governatore per un saluto e un augurio di buon lavoro. All’iniziativa, ideata dallo stesso Fontana, erano presenti anche il presidente del Consiglio Regionale, Alessandro Fermi, e il presidente di Anci Lombardia, Virginio Brivio, sindaco di Lecco.

“Uno dei complimenti che più mi fa piacere – ha aggiunto Fontana – è quando mi sento dire di essere bravo perché ‘si vede che ho fatto il sindaco’, per questo vi dico che potete sempre contare su di me e più in generale sulla Regione”.

“Il vostro – ha proseguito il presidente rivolgendosi ai ‘primi cittadini’– è un impegno importante e complesso, fortunatamente sembra che in questi ultimi periodi le cose stiano un po’ migliorando e che ci sia qualche risorsa economica in più per compiere interventi a favore della vostra comunità”.

Un ultimo accenno il presidente Fontana lo ha rivolto all’Autonomia: “Se diventasse realtà, contrariamente a quanto qualcuno ostinatamente vuol far credere, nessuno ci ‘rimetterebbe’, anzi, tutti, nell’intero Paese, godrebbero di benefici che renderebbero più agevole il compito dei sindaci e più in generale la vita dei cittadini”.