PALLAVICINA, FESTA DEL SACRO CUORE: Messa dei sacerdoti con il vescovo e saluto alle suore Apostole che lasciano il santuario

Sacro Cuore di Gesù, Giornata per la santificazione dei sacerdoti. E quelli cremaschi si sono trovati in tanti, ieri sera, alle ore 21, al Madonna della Pallavicina, nell’ambito dell’anno giubilare del santuario, per celebrare l’Eucarestia presieduta dal vescovo Daniele. Nel contempo le comunità izanese e diocesana hanno salutato le Apostole del Sacro Cuore, le suore custodi del santuario negli ultimi nove anni. Presenti, oltre alle due sorelle Giuseppina e Gaudenzia in partenza (la superiora suor Carmen era impossibilitata a partecipare, assente da Crema), numerose altre consacrate della diocesi. 

Commentando le letture della liturgia del Sacro Cuore mons. Gianotti ha ricordato come sia il dono dello Spirito a generare un profondo cambiamento nell’uomo. E mentre il credente peccatore prega: “Crea in me Dio un cuore puro”, il Signore gli darà un cuore nuovo togliendo quello di pietra; fa diventare il cuore dell’uomo secondo il cuore di Dio. E Paolo ci fa capire com’è questo cuore: “Dio dimostra il suo amore verso di noi nel fatto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi.”

“In questi giorni – ha continuato il vescovo – quasi tutti i nostri preti hanno ricordato l’anniversario della loro ordinazione.” Cita in particolare i cinque che compiono i 50 anni (don Franco Bianchi, don Giacomo Carniti, don Benedetto Tommaseo, don Lorenzo Vailati e don Giorgio Zucchelli); ricorda l’anniversario di ordinazione del vescovo Oscar e soprattutto gli 80 anni di sacerdozio di don Bernardo FusarPoli  festeggiati sabato a Bagnolo. “Chiediamo a Dio – ha concluso – di rinnovare il cuore dei nostri fratelli sacerdoti.”

Poi si rivolge alle due Apostole del Sacro Cuore, custodi per quasi dieci anni del santuario, le ringrazia e promette preghiere. 

Al termine dell’omelia, suor Giuseppina e suor Gaudenzia rinnovano nelle mani del vescovo Daniele i loro voti religiosi.

Al termine della celebrazione, ben partecipata, il parroco don Giancarlo Scotti ha ringraziato il vescovo Daniele per la sua presenza e il vescovo Oscar che ha chiamato le suore al santuario. Ha ricordato con affetto le sorelle scomparse Giovanna e Berenice. Ha salutato suor Carmen e ha concluso dicendo alle suore: Avete testimoniato qui al santuario “l’amore di Cristo che arde in voi.”

Infine una catechista ha letto la lettera di suor Carmen impossibilitata ad essere presente. La madre ricorda gli anni passati nel piccolo gioiello della Pallavicina, si augura che le suore abbiano mostrato con la loro presenza l’amore del cuore di Gesù e della Madonna. Saluta tutto il paese, afferma di aver trovato spazio nel cuore di tanta gente e di aver portato tutti nel proprio cuore.

La bella serata è stata conclusa con i saluti del sindaco Luigi Tolasi che ha consegnato alle due suore una targa ricordo: “L’Ammninistrazione Comunale di Izano alle suore apostole del Sacro Cuore di Gesù. Grazie per la vostra attenta e costante presenza a servizio del Santuaruo della Beata Vergine della Pallavicina e alla nostra comunità.”

Il parroco don Giancarlo ha fatto anche preparare una targa che verrà affissa in santuario a ricordo dei nove anni di presenza della Apostole del Sacro Cuore.

Questo slideshow richiede JavaScript.