Domani sera grande evento musicale all’Auditorium Manenti

Auditorium

Anche il violoncellista Marco Ravasio partecipa al grande evento musicale che domani alle ore 21 all’Auditorium Manenti celebrerà il mito dei Procol Harum, quelli di “Senza luce” dei Dik Dik tanto per capirci.

La favolosa band degli anni ’70 che dominò la scena mondiale con i suoi brani classicheggianti che univano Bach al Pop viene qui ricordata nei suoi brani più famosi da un cast di musicisti di prim’ordine sulla scena musicale cremasca e non solo.
Con Marco Ravasio, che ha curato anche gli ‘strani’ arrangiamenti, ci saranno sua sorella Annalisa al pianoforte, Elena Marazzi al violino, Emanuele Vinci al contrabbasso, Romano Bolzoni all’organo, Roberto Bassi alla batteria e percussioni in genere e la soprano Aiako Suemori che ha il compito di reinterpretare le strafamose ‘’cover’’ in maniera da non far sembrare il tutto una ventata di nostalgia, ma una rilettura storica di questa indimenticabile stagione musicale.

Anche la “liturgia” della costruzione dello spettacolo sarà inusuale, cominciando con un’uscita a sorpresa, dopodiché Annalisa Ravasio aprirà con un preludio bachiano a cui si unirà in duo il fratello Marco con un adagio e allegro di vivaldiana memoria. Ai due si unirà Elena Marazzi per due brani del trio in sol maggiore di Antonio Lotti, un Barocco veneziano. Sarà poi la volta del soprano, che stranamente accompagnata da tutti i componenti del gruppo, snocciolerà le più note canzoni della band, dando loro una veste insolitamente dotta.

Un evento da non perdere! Fra i brani, ci saranno “A salty dog”, “A waiter shade of pale”, “Fortuna Fires”, “Signature” e tante altre per la gioia di tutti. Finale sorpresa.