CAVALIERI DELLA REPUBBLICA – Giornata di festa a Ripalta Cremasca

La foto di gruppo al Museo Bonzi

Anche quest’anno l’Associazione Cavalieri della Repubblica Italiana della provincia di Cremona ha scelto il cremasco per celebrare la “Festa della Repubblica”. La giornata, molto bella, s’è svolta domenica scorsa 9 giugno a Ripalta Cremasca.

Cavalieri e familiari – provenienti dal Casalasco, dal Cremonese e dal Cremasco – accompagnati dal presidente provinciale commendator Efrem Festari e dai due vicepresidenti cavalieri Gianfranco Rizzi e Angelo Bresciani, si sono dati appuntamento nella frazione ripaltese di San Michele, ospiti della contessa Emilia Bonzi, per la visita guidata al museo dedicato alla gloriosa figura del padre conte Leonardo Bonzi, aviatore pluridecorato, tennista, sportivo e filantropo.

Dopo l’interessantissima visita, guidata dalla dottoressa Annunziata Miscioscia, e un breve rinfresco offerto dalla contessa, il gruppo si è trasferito nella chiesa parrocchiale di Ripalta per la santa Messa celebrata dal parroco don Franco Crotti che, nell’omelia, ha ricordato i valori che rappresentano gli insigniti nei vari gradi al Merito della Repubblica Italiana.

Terminata la celebrazione, la comitiva si è recata nel vicino municipio ricevuta dal sindaco Aries Bonazza che nel discorso di benvenuto, anche a nome della cittadinanza, ha dichiarato di essere onorato della scelta dell’Associazione di celebrare quest’anno a Ripalta Cremasca la propria festa.

Ha preso poi la parola il sindaco emerito commendator Pasquale Brambini che ha ricordato la figura di un ripaltese recentemente scomparso, in passato sindaco plurimandato di Ripalta Cremasca, il Cavaliere di Gran Croce Corrado Bonoldi, anch’egli appartenente all’Associazione dalla sua fondazione il quale, vanto del sodalizio, ricopriva la massima onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Ha chiuso gli interventi il presidente provinciale Festari che, nel ringraziare il Consiglio comunale e la cittadinanza ripaltese per la calorosa accoglienza, ho conferito al sindaco Bonazza il “Diploma d’Onore” dell’Associazione per aver saputo organizzare perfettamente la manifestazione in tutte le sue fasi.

Si è poi passati alla consegna delle tessere ai nuovi soci recentemente insigniti: il cavalier Roberto Caccialanza di Cremona, il cavalier Nicola Cappabianca di Ricengo e il cavalier Agostino Comandul di Pieranica.

Terminata la cerimonia, i partecipanti si sono recati in un ristorante della zona per il consueto pranzo sociale.