IZANO – Il pellegrinaggio della Madonna di Fatima giunge alla conclusione

Il parroco don Scotti e due religiose del Movimento legato alla Madonna di Fatima

Prosegue nell’Unità pastorale di Izano e Salvirola il pellegrinaggio della statua della Madonna di Fatima, evento che il parroco don Giancarlo Scotti ha inserito nell’Anno Giubilare Mariano legato al centenario dell’Incoronazione della Beata Vergine Maria della Pallavicina. La statua, accompagnata da padri, suore e laici del Movimento ecclesiale della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria, è stata accolta domenica 2 giugno e per l’intera settimana è stata al centro di preghiere e celebrazioni.

La venerata immagina di Maria di Fatima ha sostato nel santuario della Pallavicina, quindi nelle chiese di San Pietro e di Sant’Antonio a Salvirola: da quest’ultima, la sera di mercoledì 5 giugno, è partita per la chiesa di San Rocco in Izano da dove s’è snodata la processione verso la Pallavicina, dove il vescovo Daniele ha presieduto la Messa. La statua è ancora in santuario: sabato 8 giugno, alle ore 7.30 il Regina Coeli e le Lodi e, alle 8, la Messa. Nel pomeriggio, alle ore 15, l’esposizione eucaristica e il Rosario pregando per don Piergiorgio Fiori, che in serata sarà ordinato sacerdote in Cattedrale. Alle ore 18 la Messa prefestiva.

Domenica 9 giugno, nella chiesa parrocchiale, alle 8 le preghiere mattutine e poi due Messe: alle ore 9 e quella solenne alle 11 che sarà presieduta da monsignor Gaetano Bonicelli, già arcivescovo metropolita di Siena e ordinario militare. La celebrazione prevede anche la preghiera dei bambini alla fine dell’anno catechistico e in vista del Grest. Dopo il Rosario pomeridiano, alle ore 17 la fine del pellegrinaggio e il saluto alla Madonna con il canto del Vespro e l’Atto di Consacrazione delle parrocchie al Cuore Immacolato di Maria.