MCL – Oggi il 25° pellegrinaggio provinciale al santuario di Caravaggio

Il presidente Mcl Fusari durante l'intervento al termine della Messa

Pellegrinaggio provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori, oggi pomeriggio, al santuario di Santa Maria del Fonte a Caravaggio. Un momento tradizionale e una tappa importante del cammino associativo, quest’anno ancor più significativa: quella odierna, infatti, è stata la 25esima edizione del pellegrinaggio.

Appuntamento per tutti – dirigenti, presidenti di Circolo, soci, simpatizzanti – in santuario: alle 15.30 il Rosario, poi la Messa presieduta dal vescovo di Crema monsignor Daniele Gianotti. Il quale, nell’omelia, ha accennato al senso del lavoro nella vita cristiana: un lavoro da vedere nella prospettiva della comunione, inteso quindi come fonte di sostegno per se stessi ma anche come atto di carità per gli altri. Da qui l’appello del vescovo Daniele, che ha affidato a tutti una sorta di “programma”: l’impegno alla solidarietà e alla fraternità anche per quanti il lavoro non lo trovano, oppure l’hanno perso o sono impossibilitati a svolgerlo. “Nella logica cristiana – ha rilevato – il lavoro è un dono, attraverso il quale ognuno è chiamato, nella quotidianità, a testimoniare l’amore di Dio che Gesù ci ha rivelato. Perché, alla fine, c’è più gioia nel dare che nel ricevere”.

Al termine della celebrazione Michele Fusari, presidente provinciale del Mcl, ha ringraziato il Vescovo per le parole e il sostegno e l’assistente ecclesiastico don Angelo Frassi quale “sicura guida e punto di riferimento per tutti”. Proprio don Angelo, prima della benedizione di monsignor Gianotti, ha letto l’Atto di affidamento a Maria: una preghiera – incorniciata e che sarà donata a ogni Circolo parrocchiale – che diventa un “impegno di vita” di ogni socio Mcl.

Prima del rientro nelle rispettive comunità, per tutti c’è stato un momento conviviale presso il Centro di Spiritualità del santuario.

ARTICOLO COMPLETO SUL NUOVO TORRAZZO DI SABATO 8 GIUGNO