CREMA – Inchiostro, festival letterario dal 21 al 23 giugno

La prima edizione si era chiusa con 2.000 presenze all’attivo, con una tre giorni vivace e ricca di proposte che ha trasformato Crema in una piccola capitale letteraria. Inchiostro il festival letterario di Crema è pronto per riproporre quella che è stata una vera esperienza innovativa che in città mancava, un’immersione nel mondo della lettura e della letteratura con proposte trasversali per tutti i gusti, a tutte le ore, con scrittori, editori, giornalisti ed esperti di settore. Il festival tornerà in città il 21, 22 e 23 giugno prossimo e c’è già molta attesa per un parterre che conta più di 40 autori, 30 case editrici indipendenti presenti con il loro catalogo e più di 50 eventi, molti dei quali validi come corso di aggiornamento per i docenti di tutte le scuole.  Tra gli scrittori di punta di Inchiostro2019 ci saranno Mattia Signorini, tra i più apprezzati narratori contemporanei, Paola Barbato (nella fotografia), sceneggiatrice di Dylan Dog e seguitissima autrice di thriller, la romana Valentina D’Urbano una delle voci letterarie italiane che non ha ancora smesso di raccogliere consenso unanime di pubblico e critica ed Enrico Galiano, il professore più famoso del web, capace di parlare ad adulti e adolescenti con il linguaggio universale delle emozioni. Il Festival Inchiostro, ideato e diretto da Lorenzo Sartori, è un progetto dell’Amministrazione Comunale di Crema in collaborazione con la Biblioteca Civica Clara Gallini e sin dalla prima edizione ha tessuto collaborazioni preziose con diverse realtà locali e lombarde e l’edizione  2019 vede il coinvolgimento di CremaCom.X, Circolo Poetico Correnti, CremAscolta blog, Istituto Sraffa-Marazzi, Festival Giallo Garda, Il Nodo dei Desideri, ChartaCoop, Caffè del Museo, Libreria La Storia, Libreria Cremasca. Inchiostro verrà presentato in anteprima al pubblico martedì 11 giugno alle ore 21.15 presso il Caffè del Museo, con l’assessore alla Cultura del Comune di Crema Emanuela Nichetti, il direttore artistico Lorenzo Sartori e alcuni autori e conduttori degli incontri letterari, delle tavole rotonde e dei laboratori per i più piccoli.