BCC CARAVAGGIO E CREMASCO – Nuovo Cda

I 1.304 soci della Bcc Caravaggio e Cremasco convenuti domenica nella palestra comunale caravaggina all’assemblea annuale – portatori anche di 526 deleghe – dopo l’approvazione del bilancio 2018, molto positivo sia per le risultanze sia per l’attinenza ai principi e valori che ispirano l’attività delle Bcc, hanno provveduto al rinnovo delle cariche sociali. Di fatto confermando le liste proposte per amministratori, collegio sindacale e dei probiviri. 

Nel nuovo Cda – ridotto da 13 a 12 componenti – sono pertanto stati confermati: Giorgio Merigo, Luigi Bargigia, Gianfranco Brambilla, Angelo Cantini, Quinto Ginelli, Angelo Manfredi, Carlo Mangoni, Donatello Merigo ed Ersilio Raimondi Cominesi; mentre Natale Andena, Lorenzo Capetti e Antonio Leida sono new entry.

Per il collegio sindacale sono stati eletti: Giacomo Maurini presidente, Alberto Marchesi e Alberto Valcarenghi  effettivi, Roberta Bertoli e Carlo Roglio supplenti. Per il collegio dei probiviri: Filippo Spina presidente, Heiner Nicolussi-Leck e Angelo Porro effettivi, Roberto Belloni e Silvano Camagni supplenti.  Mercoledì, nella prima riunione del nuovo triennio di mandato, il Cda ha quindi rinnovato la fiducia a Giorgio Merigo quale presidente e ai due vice Carlo Mangoni (vicario) ed Ersilio Raimondi Cominesi. Il comitato esecutivo sarà nuovamente composto dagli stessi due vice presidenti – con Mangoni a presiederlo – Quinto Ginelli (vice), Angelo Manfredi e Donatello Merigo.

In apertura della sua relazione al bilancio, nell’assemblea di domenica, il presidente Giorgio Merigo ha tenuto a ricordare che “nello scorso mese di luglio è divenuta operativa la fusione con la Bcc di Dovera e Postino. Fusione che ha fatto seguito a quella avvenuta due anni prima con la fusione tra la Bcc di Caravaggio e la Bcc dell’Adda e del Cremasco”, sottolineando come entrambe queste aggregazioni siano state caratterizzate da una forte condivisione valoriale dei soci e del personale, nonché dalla omogeneità territoriale di queste Bcc che hanno dato così vita all’attuale Bcc Caravaggio e Cremasco, ora impegnata a proseguire con rinnovato vigore a rispondere alle sfide dei nuovi tempi per affermarsi sempre più quale “banca della comunità”. Con 40 filiali, opera nei territori limitrofi del Bergamasco, del Cremasco, del Lodigiano e del Milanese, avvalendosi delle prestazioni competenti e professionali di 252 dipendenti.

Ampio articolo sull’Assemblea annuale della banca sul giornale di sabato.