OGGI LA GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE PER L’OTTO PER MILLE

Oggi è la giornata nazionale di sensibilizzazione per l’8xmille. Un’occasione per comunicare il bene fatto al Paese e alla Chiesa con questo strumento. È noto, infatti, che lo Stato ha un ritorno, dalle Chiese e dagli Enti ecclesiastici, di dieci volte superiore di quanto elargisce tramite l’8xmille.

Nel 2018, la Diocesi di Crema  ha assegnato circa due milioni di euro per le opere e i bisogni della nostra Chiesa. Collegandoci al sito nazionale dei progetti realizzati (www.8xmille.it) scopriremo le 25 pagine che illustrano quanto è stato realizzato nella Chiesa Cremasca negli ultimi quindici anni. 

Lo slogan degli spot televisivi dell’8 per mille di quest’anno, Il Paese dei Progetti Realizzati, non è una trovata pubblicitaria, ma descrive una realtà facilmente verificabile.

Tutto quanto fatto sarà oggetto domenica 19 maggio, Giornata Nazionale dell’8xmille, di comunicazioni più dettagliate, attraverso i tradizionali pieghevoli che potranno essere ritirati in ogni parrocchia, attraverso il sito della dicoesi e qui a fianco nella tabella che riportiamo.

In questi giorni in cui siamo chiamati a compilare la dichiarazione dei redditi, ricordiamo che attraverso una semplice firma – gratuita – possiamo contribuire a realizzare migliaia di progetti di carità, in Italia e nei Paesi in via di sviluppo; in opere di culto e pastorale per la popolazione italiana; in attività di evangelizzazione e conforto, portata avanti dai circa 35 mila sacerdoti diocesani, di cui 600 missionari italiani nel mondo.

Anche chi non è tenuto a presentare la propria dichiarazione fiscale – ma ha un qualsiasi reddito, seppur minimo – può comunque firmare una scheda sostitutiva per decidere a chi devolvere la propria quota di 8×mille. Il modulo si trova presso ciascuna parrocchia, sui siti della diocesi e del Nuovo Torazzo, nonché presso l’Istituto Diocesano Sostentamento Clero dove è possibile anche consegnare la busta con il proprio CU.

Ma come sta andando l’otto per mille a livello nazionale? Lo chiediamo al nostro responsabile diocesano e regionale Attilio Marazzi. 

“In questi tre anni – risponde – a livello regionale i fedeli delle diocesi lombarde, con le loro firme, hanno mantenuto lo stesso dato dell’82,6%. Mentre a livello nazionale abbiamo una continua discesa, infatti siamo arrivati al 79,4 con un calo ancora dell’0,5% rispetto al 2016.

La cosa preoccupa?

“Incomincia un po’ a preoccupare. Se notiamo, ad esempio, che a livello nazionale il dato del 2005 era 89,8%, abbiamo perso dieci punti in dieci anni!”

Cosa possiamo fare?

“Invito tutti a essere generosi e attenti, non soltanto agli aspetti negativi della Chiesa, che ahimé purtroppo esistono, ma guardiamo obiettivamente agli aspetti positivi che sono la stragrande maggioranza.”

 

INDICAZIONI PER LA DESTINAZIONE

DELL’8XMILLE  ALLA CHIESA CATTOLICA 

Poniamoci alcune domande per spiegare come destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica. 

1. Tutti i cittadini che possiedono solo il modello CU, e sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, possono effettuare la scelta 8xmille?

Sì tutti i cittadini possono destinare il proprio 8xmille, utilizzando la scheda allegata per la scelta dell’8xmille (nonché 5 e 2xmille) le modalità di partecipazione restano invariate.

Va ricordato che l’INPS rende disponibile il CU per i pensionati in “modalità telematica”.

Ciò significa che il pensionato può visualizzare e stampare il proprio CU e la scheda  per la scelta direttamente dal sito Internet (www.inps.it) munendosi prima di un “codice di accesso” chiamato PIN, rilasciato dall’INPS secondo specifiche procedure pubblicate sul sito dell’INPS.

2. Ma il pensionato può ottenere in altri modi il CU “cartaceo”e la scheda per la scelta?

Certamente sì; in particolare

1. Può richiederne l’invio direttamente alla propria abitazione chiamando il “Contact Center” dell’INPS al n. gratuito 803164 oppure al n. verde 800434320 (tale numero prevede una procedura automatica senza intervento dell’operatore);

2. Può ottenerli recandosi presso gli uffici dell’INPS aperti al pubblico oppure presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF); il pensionato deve dare al CAF un apposito incarico e fornire una copia del proprio documento di riconoscimento.

Nel caso in cui il pensionato sia impossibilitato a recarsi presso gli uffici può delegare un’altra persona per il rilascio del CU e della scheda per la scelta; in questo caso, la persona delegata dovrà esibire: la delega; il proprio documento identificativo; la fotocopia del documento di riconoscimento dell’interessato.

3. E una volta ottenuto il modello CU con la scheda per la scelta?

Si segue la procedura di sempre e cioè si firma la scheda negli appositi riquadri e si invia con le consuete modalità (consegna alla posta o all’intermediario).

4. E se il pensionato per qualsiasi ragione non è in possesso della scheda allegata al CU per effettuare la scelta?

Allora in questo caso può utilizzare la scheda con la scelta 8xmille, 5xmille e 2xmille, allegata alle istruzioni del modello UNICO Persone Fisiche (fascicolo 1) e destinata ai soggetti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi; tra questi, come detto, rientrano anche i pensionati che hanno solo il reddito da pensione. Questa scheda è, nella sostanza, uguale alla scheda allegata al CU cioè reca le stesse informazioni (a parte il codice fiscale dell’INPS che non è richiesto), solo che occorre compilarle a mano. In particolare, si dovranno inserire i dati relativi al pensionato:     codice fiscale, cognome e nome, sesso, data, luogo  e provincia di nascita

5. Come si effettua la scelta con questa scheda?

Poiché questa scheda è uguale alla scheda CU, la scelta e l’invio si effettuano con le stesse modalità.

6. A chi ci si deve rivolgere per ottenere questa scheda?

La scheda è reperibile anche nelle Parrocchie, sul sito della Diocesi  o direttamente presso gli uffici dell’I.D.S.C in via Frecavalli 16 a Crema, dove potete consegnarla per l’invio entro il 30 settembre.

pieghevole_ dendiconto 2018 (1)

Scheda+8_5_2_per+mille+PF1