TRIGOLO – Domenica il pellegrinaggio a piedi alla Madonna della Misericordia

Domenica 5 maggio si terrà il tradizionale pellegrinaggio parrocchiale, a piedi, al santuario mariano della Beata Vergine della Misericordia di Castelleone, tradizione che a Trigolo si ripete ormai da secoli. Per i trigolesi è una delle più importanti feste dell’anno: addirittura, per chi si è trasferito in altre località, più sentita della stessa sagra settembrina, poiché è motivo di ricongiungimento con parenti e amici che si ritrovano nel santuario per assistere alla Messa e, al termine, sotto l’ampio chiostro oppure, tempo permettendo, nel prato circostante, per il pranzo al sacco.

Domenica, dopo che il parroco don Vilmo Realini avrà recitato le Lodi alla Madonna, si partirà dalla piazza della chiesa parrocchiale alle ore 8 accompagnati, come avviene dal 1848, anno della sua fondazione, dalle note del Corpo Bandistico Giuseppe Anelli diretto dal maestro Vittorio Zanibelli. Lungo il percorso la processione si ingrosserà a ogni incrocio del paese raccogliendo i pellegrini ritardatari, ma desiderosi di rinnovare la fedeltà alla Vergine. Lasciato l’abitato si raggiungeranno prima Fiesco e poi Castelleone, che si attraverseranno in forma solenne salutati dal festoso suono delle campane, tutti riuniti nel canto e nella preghiera dietro la grande croce, dando testimonianza di devozione, entusiasmo, generosità e fede, accompagnati dalle Lodi mariane intonate dalla Banda.

Alle 11 don Vilmo celebrerà in basilica la santa Messa solenne, animata dalla Corale Monsignor Corrado Moretti diretta da Giovanna Stanga e accompagnata all’organo da Marco Dossena. Alle 13.30 il Corpo Bandistico intratterrà i presenti con un breve concerto e, alle 14.30, si tornerà nel santuario dove, davanti alla miracolosa effige della Santa Vergine alla quale ognuno affiderà le proprie miserie, si reciterà il Rosario e si canteranno le Litanie.

Al termine la benedizione accompagnerà ognuno alla propria quotidianità, rinfrancato e rigenerato dal rinnovato incontro con la Vergine della Misericordia. Alle ore 15, per chi lo desidera, si vuole riprendere la tradizione del ritorno a piedi.