Soncino – Muratore del paese muore al lavoro il Primo Maggio

Morire il Primo Maggio, giornata di festa dei lavoratori. È quanto accaduto a Alessandro Zigliani, 50enne originario di Soncino ma residente a Torre Pallavicina. L’uomo, nel pomeriggio del festivo, stava effettuando un intervento presso una porcilaia in costruzione in un’azienda agricola piacentina. È rimasto gravemente ferito (pare colpito da una trave in cemento) e a nulla è valso il trasferimento in eliambulanza all’ospedale di Parma. Nella notte è spirato. Sul posto Carabinieri ed ispettorato del lavoro per ricostruire l’accaduto.