CREMA – Lauro Zanchi vince con il romanzo “La dissolvenza della memoria”

Lo scrittore cremasco Lauro Zanchi con il romanzo inedito La dissolvenza della memoria, ha vinto il terzo premio al concorso letterario “Memorial Vallanti Rondoni” di Caorso. Queste le motivazioni della giuria: “È un romanzo che porta il lettore a vivere con empatia la storia del protagonista, un uomo alla ricerca del suo passato, delle sue origini, attraverso un faticoso cammino a ritroso nel tempo, capace di dissipare dubbi e di dare nuove motivazioni. Lo stile è fluido, elegante, ricercato nell’espressione.”

“L’affermazione, oltre che la soddisfazione personale, ha consentito a tutti i premiati di devolvere i premi in denaro all’ospedale Verdi di Villanova d’Arda, struttura di eccellenza per le cure delle lesioni midollari e centro paraolimpico nazionale, consentendomi di conoscere una realtà capace di offrire altre e nuove prospettive a persone sfortunate”, dichiara l’autore. 

Il romanzo, nonostante i già numerosi premi ricevuti, non ha ancora trovato spazio per una pubblicazione di livello; un auspicio che hanno anche i lettori, ormai felicemente abituati alle vittorie di Zanchi.