XV edizione de “i Venerdì di Maggio”. Tra i protagonisti anche il Coro Monteverdi di Crema

Torna l’imperdibile appuntamento con i Venerdì di Maggio, la rassegna dei concerti che  giunge alla sua XV edizione e che animerà per quattro serate (3-17-24-31 maggio) il Santuario della Madonna dei campi a Brignano Gera d’Adda.“Siamo ampiamente soddisfatti di essere riusciti anche quest’anno a proporre un’altra edizione della Rassegna – ha dichiarato Fabiana Nisoli, responsabile della gestione de “i Venerdì di Maggio” –. Il raggiungimento del traguardo delle quindici edizioni con un cartellone di quattro appuntamenti non è cosa da poco, in un momento storico in cui investire nella musica è considerato complesso e poco urgente”.

La novità della XV edizione

Nisoli ha svelato, inoltre, la novità di quest’anno: il pubblico delle prime tre date avrà la possibilità, prima di godersi il concerto, di conoscere e ammirare meglio il Santuario grazie a una breve visita guidata. Verrà così narrata la storia delle origini della struttura e tra il silenzio e la pace tipici di un luogo di culto si ammirerà il gruppo marmoreo al centro dell’altare raffigurante l’Immacolata con il bambino mentre schiacciano il demonio. Le visite si svolgeranno alle ore 20.40.

I ringraziamenti a chi ha supportato la realizzazione

Anche quest’anno, per la realizzazione della rassegna, è stato fondamentale il supporto della parrocchia di Brignano Gera d’Adda, in particolare don Giuseppe Ferri che in quanto musicista è il primo tra i tanti sostenitori della manifestazione. Fondamentale è stata anche la collaborazione con l’associazione milanese Canone Inverso. “Il più grande ringraziamento – ha tenuto poi sottolineare Nisoli – va al sindaco dottoressa Beatrice Bolandrini e a tutta l’Amministrazione comunale che da sempre supporta le iniziative culturali e artistiche. E anche quest’anno la dottoressa Bolandrini ha dimostrato di credere in questa Rassegna che apre le porte di Brignano a un pubblico sempre più numeroso e attento proveniente da tutta la Lombardia”. Un caloroso grazie viene rivolto anche ai volontari che si prendono cura dei gruppi, della logistica e delle visite guidate.

Le date e i protagonisti dei concerti

Il primo appuntamento, dal titolo “Salve Mater misericordiae”, si svolgerà dopo domani alle 21. A intonare una raccolta di brani ottocenteschi e novecenteschi di autori come Caplet e Faurè sarà l’ensemblee femminile Fonte Gaia di La Valletta Brianza, diretto da Floranna Spreafico. Fra due settimane, precisamente venerdì 17 maggio, si svolgerà la seconda serata dal titolo “In aeternum cantabo”. Ospiti, già noti al pubblico de i Venerdì di Maggio per la loro partecipazione a edizioni passate, saranno gli Amici cantores di Milano che proporranno un excursus dal gregoriano ad oggi. Tra i vari brani di Bach, De Victoria, etc. ci sarà spazio anche per narrare l’evoluzione del canto sacro profano nei secoli. Terzo concerto invece, fissato al  24 maggio e dal titolo “Cantate domino canticum novum”, vedrà protagonista il Coro Monteverdi di Crema, diretto fin dal 1986 da Bruno Gini. Il gruppo corale sarà accompagnato all’organo dal Maestro Maurizio Mancino e insieme proporranno brani polifonici di autori dal calibro come Monteverdi e Faurè.
Tra musica contemporanea e canto ambrosiano, infine, si svolgerà il quarto e ultimo concerto in programma per il 31 maggio. Titolo della serata è “Confessio”, dall’omonima opera del filosofo Agostino d’Ippona. All’ensemble Virgo Vox l’arduo compito di narrare il lungo e tormentato viaggio di Agostino che dalla realtà pagana è approdato a quella cristiana. Il coro tutto al femminile sarà accompagnato da Alberto Cavalli in qualità di voce recitante e che presenterà gli scritti del Santo.

Tutte le serate sono a ingresso libero. I concerti inizieranno alle ore 21 circa, eccetto l’ultimo che inizierà alle 21.30. Per maggiori informazioni www.ivenerdidimaggio.com oppure info@ivenerdidimaggio.com.