PARCHI PUBBLICI – Per il Pd nessuna “emergenza sicurezza”. Le riflessioni di Bassi

“La Lega di Crema rispolvera il suo cavallo di battaglia per affrontare quella che loro chiamano ‘emergenza sicurezza’: l’impiego dell’esercito nelle aree verdi della città. Si fa, sinceramente, fatica a prenderli sul serio: perché non chiedere soccorso direttamente agli Avengers, a questo punto?”. Comincia così, il comunicato stampa a firma di Jacopo Bassi, capogruppo Pd Crema. La reazione arriva dopo le esternazioni del consigliere di minoranza Andrea Agazzi.

“La Lega fa di nuovo leva sull’ingigantimento di episodi di cronaca, per offrire l’immagine di una città brutta, sporca e insicura – prosegue Bassi –. Il tema della sicurezza è, però, altra cosa, e non lo si risolve creando allarme, chiedendo l’intervento di forze spropositate rispetto ai problemi da gestire, restituendo ai cremaschi e ai turisti l’idea di una città allo sfascio. Fortunatamente, altri toni e proposte provenienti dal resto delle opposizioni appaiono più ragionevoli”. Tra queste l’impiego dell’associaizone ex carabinieri o della Lolizia locale per il controllo diurno. 

I dem, sottolineano anche la loro adesione all’idea di potenziare i lavori della commissione Sicurezza, votata all’unanimità dal Consiglio comunale cittadino. “Pare un indirizzo più utile, poiché in essa sono coinvolti i soggetti che si occupano della sicurezza in città. Chiedere il coinvolgimento di associazioni di volontariato per presidiare aree pubbliche può essere uno stimolo interessante, benché la sicurezza di una città non possa assolutamente essere lasciata in mano a persone senza adeguata formazione”, riflette ancora il capogruppo del Pd.

Per Bassi, l’idea di coinvolgere le parti migliori della città per rendere più vive e attraenti le aree verdi, facendo passare dunque una sensazione di sicurezza tramite la vivacità e l’accessibilità di quelle aree, potrebbe essere un “percorso interessante” (peraltro non nuovo). Aumenterebbe senz’altro la sicurezza cosiddetta “percepita”, da non sottovalutare. “Tramite esso, si andrebbe verso il coinvolgimento della parte attiva e positiva della cittadinanza, quella che rende Crema una città bella e attraente. Una città che non si merita la bassissima considerazione che le riservano i leghisti”. Tutto vero, ma un maggior presidio dei parchi cittadini da parte delle forze dell’ordine sembra davvero necessario. Potrebbe quantomeno prevenire alcune problematiche. A quanto pare, infatti, allontanare i soliti “disturbatori” da alcune zone dei giardini pubblici sembra un’impresa impossibile.