PADRE GIGI: Sette mesi di prigionia. Si è pregato a Madignano

Veglia diocesana di preghiera ieri sera a Madignano per il settimo mese di prigionia di padre Gigi Macalli, rapito in Niger lo scorso 17 settembre.

Ha presieduto la preghiera don Angelo Lameri, compagno di classe di padre Gigi fin dal Liceo. Ha guidato il parroco don Giovanni Rossetti. Presente tra i numerosi fedeli anche il vescovo Daniele.

La preghiera si è aperta con la recita del salmo 40. È seguito l’ascolto di un brano della prima lettera di san Paolo ai Corinti, quello che racconta l’Eucarestia. Don Lameri s’è rifatto alle parole di Gesù per ricordare il sacrificio di padre Gigi e per invitare tutti alla speranza.

È seguita la lettura di una bella lettera-testimonianza di un’amica di padre Gigi, Silvia Sandon e la recita di una decina del rosario. A conclusione la preghiera per l’Africa.