RAGAZZI DELLE “VAILATI” – Regione consegna Sigillo Longobardo

“Un riconoscimento per la capacità di aver mantenuto un comportamento equilibrato, di aver combattuto insieme, sostenendovi reciprocamente e dimostrando di essere una bella squadra. Una prova concreta di valorizzazione di quei principi di civismo che dovrebbero essere alla base di tutta la nostra società”. Il presidente della Regione Lombardia ha sintetizzato in queste parole il senso della cerimonia organizzata oggi in aula consigliare per premiare i ragazzi, gli insegnanti, il personale della scuola “Vailati” e le forze dell’ordine protagonisti della triste e sconvolgente vicenda di San Donato.

IL SIGILLO LOMBARDO – A loro, il governatore e il presidente del
Consiglio regionale hanno consegnato il ‘Sigillo longobardo’, l’onorificenza che il ‘Parlamento’ lombardo attribuisce a quelle personalità che “con il loro operato arricchiscono il patrimonio morale e civile della nostra Regione”. Il presidente della Regione, prendendo la parola, ha voluto ringraziare anche gli insegnanti e le famiglie “che vi hanno dato dei sani e giusti principi, in base ai quali avete saputo reagire”. E poi i complimenti ai ragazzi. “Non vi siete fatti prendere dal panico – ha sottolineato – e siete riusciti a reagire insieme, da veri amici. Avete saputo mettere a frutto i valori che vi sono stati trasmessi, e questo ci fa sperare che ci siano tanti giovani come voi che potranno darci speranza per il futuro”.  E poi il grazie alle forze dell’ordine “che si sono assunte responsabilità prendendosi dei rischi” e a tutti i soccorritori “che sono prontamente intervenuti”.

In aula, insieme agli studenti c’erano anche alcuni genitori, i
sindaci di San Donato Milanese e di Crema, il tenente colonnello
Paolo Abrate, comandante dell’Arma dei Carabinieri di Milano cui
l’assemblea ha tributato un lungo applauso e Marco Piuri,
Ad di Trenord che, per l’occasione, ha messo a disposizione un
treno speciale.