ZTL – Centrodestra unito, mozione e richiesta di dialogo con cittadini, commercianti e artigiani

Come avevamo anticipato nell’intervista di sabato scorso al capogruppo e segretario della Lega, Andrea Agazzi, lo scorso 13 aprile è stata depositata la mozione sulla Ztl che il Carroccio ha poi condiviso con Forza Italia e Polo Civico. 

L’idea del centrodestra, che siede in minoranza, come chiarito nella conferenza stampa di sabato scorso in Comune, è di far passare il documento davanti a tutte le altre mozioni, per poterla discutere a breve.

All’incontro in palazzo comunale erano presenti il citato Agazzi (Lega), Simone Beretta per FI e Chicco Zucchi per il Polo. Uniti, innanzitutto nel criticare l’atteggiamento di chi è al governo. Anche su questo tema “è mancato il dialogo dell’amministrazione non solo con la minoranza, ma pure con i commercianti, gli artigiani e le associazioni di categoria”. Nella mozione le richieste alla Giunta sono semplici: approfondire la questione legata ai costi degli accessi alla Zona Traffico Limitato per i lavoratori che ne necessitano; garantire una viabilità che mantenga la zona fruibile per i cittadini; prevedere accessi temporanei in alcune festività e, soprattutto, salvaguardare piazza Madeo, per favorire l’accesso all’ufficio postale.

Per Agazzi si tratta di “richieste di buonsenso, ma che probabilmente non verranno ascoltate”. Beretta e Zucchi hanno stigmatizzato proprio “questa situazione abituale” del non ascolto, “a cui, però, non riusciamo ad abituarci”. “Il nostro desiderio è quello di poter favorire il dialogo e il compromesso con gli attori coinvolti”, ha aggiunto Beretta, mentre il candidato del centrodestra alle ultime elezioni ha ricordato al sindaco che nel 2017 ha vinto col 51,5% dei voti. “Non può permettersi di non ascoltare nessuno”.