NUTRIE ALLA “BRAGUTI” – Botta e risposta La Sinistra-amministrazione

La lista civica La Sinistra – il consigliere “fuoriusciuto” dalla maggioranza Emanuele Coti Zelati, con il coordinatore Paolo Losco – hanno “denunciato” la presenza di nutrie a ridosso delle scuole elementari di via Braguti. Nell’interpellanza depositata assicurano di parlare a nome di numerosi genitori, sottolineando, anche con immagini, i problemi di sicurezza igienico-sanitaria. Peraltro nei mesi scorsi ripetutamente segnalati anche dal dirigente scolastico. Le foto del sopralluogo mostrano la gran quantità di buchi nelle reti del giardino della scuola, da dove i roditori trovano libero accesso.

“Alla risoluzione del problema, certamente importante, l’amministrazione sta lavorando da diverse settimane, garantendo la fruibilità degli spazi esterni in piena sicurezza per bambini e insegnanti. Il sarcasmo del consigliere Coti Zelati si scontra con l’operatività di Giunta e Uffici, che in questi mesi hanno valutato diverse opzioni strutturali, note al consigliere, che tenta con questa interpellanza di dare visibilità a se stesso attraverso un goffo e maldestro tentativo di intestarsi il merito della questione”, hanno replicato gli assessori Matteo Gramignoli e Attilio Galmozzi.

“L’area in questi mesi è stata bonificata, con più operazioni di Linea Gestioni. L’addetto alla sicurezza della scuola con una Pec ha confermato ai nostri uffici l’efficacia dell’intervento nell’area dei giardini più prossimi alla scuola – proseguono –. A breve l’Ufficio Tecnico produrrà alla Giunta una relazione dettagliata attraverso cui si intende sistemare definitivamente il problema. L’ipotesi al vaglio della Giunta contempla anche la possibilità di abbattere la recinzione dove i roditori entrano, ricostruendo la stessa con una fondazione in cemento, impedendo così agli animali di scavare i tunnel per accedere agli spazi verdi della scuola”. Lavori che dovranno essere eseguiti durante la pausa estiva per ovvie ragioni di sicurezza per i bambini. “Dorma pertanto notti tranquille Coti Zelati: l’amministrazione di cui ha fatto parte fino a pochi giorni fa, si sta muovendo da tempo, non certo per il suo sollecito”. 

Pronta e piccata la replica dell’esponente de La Sinistra, dello stesso “partito” dell’assessore Galmozzi.“Punti nell’orgoglio, i due assessori non rispettano i tempi istituzionali delle interpellanze e non comprendono il fatto che qualcuno raccolga e sottoponga loro il disagio dei genitori (esercitando null’altro che la funzione di consigliere) – han dichiarato Coti Zelati e Losco –. Lo diciamo chiaramente: l’unico interesse di chi scrive è che non ci siano più nutrie ed escrementi nel giardino della scuola. È forse strano o fuori luogo? Galmozzi e Gramignoli vorrebbero far dimenticare che le segnalazioni da parte della scuola risalgono addirittura al 2016, quando già ricoprivano la loro carica… il problema è stato trascurato per troppo tempo. Questi sono i fatti, il resto sono chiacchiere”. L’importante, come sempre, è che non prevalgano i personalismi rispetto alla reale volontà di discutere e risolvere i problemi.