VIA CADORNA – La chiusura verso San Bernardino crea ampie code nelle ore di punta

Importanti code in città dopo la chiusura della carreggiata verso San Bernardino per i lavori alla rotatoria di via Cadorna e alla viabilità della zona. Sui social le lamentele (vibranti) dei cittadini, politicamente quelle del Cinque Stelle, scatenati. Certo i disagi erano previsti, ma forse non di questa portata.

Il M5S Cremasco crede ormai che vi sia qualcosa di patologico nel comportamento della Giunta: non vi è decisione che prendano che non sia divisiva e che non rechi disturbo ed ingenti danni economici e in termini di tempoPer una ventina di giorni, il tratto di via Cadorna interessato dai lavori sarà percorribile unicamente dai veicoli provenienti da San Bernardino in direzione Crema, il tutto per modificare la viabilità e creare una rotonda di gran dubbia efficacia, viste le piccole dimensioni. Come avviene ormai regolarmente, siamo stati contattati da numerosissimi cittadini, residenti nella zona e commercianti, che ci hanno segnalato gli innumerevoli disagi che li riguardano: il traffico è impazzito e Crema è completamente in tilt. A certo orari la coda arrivava addirittura fino alla rotonda dell’ospedale”, hanno scritto Manuel Draghetti e soci.

“Le modifiche alla viabilità – proseguono – devono avvenire con cognizione di causa e soprattutto considerando le tempistiche di intervento, in generale effettuando i lavori più impattanti d’estate, quando le scuole sono chiuse e i cremaschi sono in ferie”.