CREMA – Studenti dell’Iis G. Galilei vincitori delle Olimpiadi nazionali di robotica

Grande traguardo per cinque studenti dell’Iis G. Galilei (indirizzo Itis) di Crema che si sono piazzati al primo e al secondo posto alle Olimpiadi della Robotica svoltesi a Genova, presso il Collegio Emiliani dei Salesiani dal 29 al 31 marzo.

La competizione gratuita era dedicata a studenti selezionati e provenienti da istituti secondari superiori e si poneva l’obiettivo di promuovere, incoraggiare e sostenere le potenzialità formative della robotica. Il tema principale dell’edizione 2018-19 era l’ambiente e i progetti presentati dovevano individuare soluzioni per il miglioramento delle condizioni ambientali. Le squadre potevano scegliere di creare robot operanti in ambienti acquatici, terrestri o aerei.

Gli studenti cremaschi hanno realizzato due dei 300 progetti presentati dalle 100 scuole coinvolte, fra i quali, per la fase finale erano stati selezionati una trentina. Ebbene nella sezione ‘Aria’ è stato premiato il teamHeartQuake dell’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Galileo Galilei’, Crema, questi gli alunni che sono stati premiati con un contributo per la partecipazione a La Spezia, questa estate, alla competizione Erl Emergency Service Robot: Manuel Dadda, Stefano Picco, Andrea Zoli accompagnati e seguiti nella realizzazione del progetto dalla prof.ssa Patrizia Lini docente di telecomunicazioni e tecnologie elettroniche.

Al secondo posto, nella sezione ‘Acqua’ si sono piazzati Alberto Nidasio Matteo Cristiani con il progetto di un drone acquatico realizzato con materoale riciclabile quali sono le bottigliette di plastica. Per questi ragazzi è prevista la partecipazione, a maggio, a una manifestazione organizzata dal Miur proprio per la salvaguardia dell’ambiente e l’esposizione del drone nautico alla alla Maker Fair, fiera europea di Robotica che si svolgerà a Roma a ottobre.

Grande la soddisfazione degli studenti, della dirigente Maria Grazia Crispiatico e degli insegnanti che hanno visto riconosciuto un lavoro di ricerca condotto da tempo e che tocca molti ambiti.

Articolo completo sul Nuovo Torrazzo in edicola sabato 6 aprile.