CONSIGLIO COMUNALE – Ex Tribunale, sì al socio sanitario. Unanimità per il Regolamento del benessere animale

Consiglio comunale ieri sera in Aula degli Ostaggi. Due i punti all’odg analizzati dalle forze politiche locali. Il primo, dopo le comunicazioni di diversi consiglieri, riguardava l’autorizzazione alla realizzazione di attrezzature e servizi di interesse pubblico e generale diverse da quelle specificatamente previste dal Piano dei Servizi, nell’area e nell’immobile dell’ex tribunale in via Macallè n. 11/c.

La delibera, approvata a maggioranza, con il no delle opposizioni e le astensioni di Emanuele Coti Zelati (La Sinistra) e Gianantonio Rossi (Pd) autorizza la realizzazione di attività con destinazione primaria a “servizi ed attrezzature sanitarie e sociali-assistenziali” in un’area attualmente destinata dal Piano dei Servizi a “servizi ed attrezzature civiche ed amministrative”. L’illustrazione è toccata all’assessore all’Urbanistica Cinzia Fontana. “Questo tipo di autorizzazione all’aggiornamento delle funzioni inserite nel Piano dei Servizi è prevista dalle norme e non comporta la procedura di variante al PGT”. Nella delibera si prevede che la realizzazione di servizi sanitari e sociali-assistenziali dovrà avvenire con le modalità previste dal bando pubblico indetto nel mese di novembre e previa stipula di convenzione, con la quale sarà regolamentata la concessione in diritto di superficie, sarà garantito l’interesse pubblico generale e saranno stabilite le modalità attuative e gestionali. Il dibattito è stato ampio e articolato.

Al punto due l’approvazione unanime del nuovo Regolamento per il benessere degli animali, illustrato dall’assessore Matteo Gramignoli. Per la città di Crema si tratta della “prima volta” per quanto riguarda un codice riferito al mondo animale.

Servizio completo sul giornale di sabato.