CREMA – In arrivo la IV edizione di Crema.comX

Crema.comX IV edizione: sabato 13 e domenica 14 aprile, presso i “più prestigiosi spazi della città” ossia quelli interni ed esterni (con i due splendidi chiostri) del Museo Civico di Crema e del Cremasco si terrà la kermesse della IX arte, ossia il fumetto e dintorni! Gli organizzatori hanno presentato l’evento lunedì pomeriggio in comune. Accanto ai volontari e alle associazioni, naturalmente il Comune di Crema che ha patrocinato l’iniziativa. L’assessore alla Cultura e Politiche Giovani Emanuela Nichetti ha rinnovato gli apprezzamenti per una iniziativa che l’anno scorso ha visto la “pacifica invasione” da parte di tanti ragazzi, ma non solo, degli spazi museali che accolgono l’arte antica e quella del futuro. Quindi Nino Antonaccio e Rosa Messina (Il Cantiere delle idee) hanno dettagliato l’evento che si articolerà in due giorni su spazi ancora maggiori di quelli occupati lo scorso anno: “Vi sono innumerevoli iniziative che possono anche sovrapporsi, ma questo è tipico di manifestazioni come questa. Interverranno disegnatori, vi sarà spazio per la Self Area ossia per mostrare le autoproduzioni di singoli disegnatori o di colletivi. Tanti momenti di gioco (curati in particolare da Umberto di La Tortuga) ma anche concorsi, laboratori di carta pesta in collaborazione sia con i Soci Coop sia con il Comitato Carnevale Cremasco che presenterà anche il secondo albo a fumetti dedicato al Carnevale. Alla luce del grande successo registrato lo scorso anno dalla presenza delle steampunk quest’anno verrà riproposta sia la sfilata (domenica ore 14.30) sia il tea party sabato 13 alle ore 17). Altro momento di animazione con la presenza di una tenda dove ‘bivaccheranno’ quelli del gruppo Acw Fanteria della Louisiana dell’esercito confederato… Siamo convinti che anche quest’anno la partecipazione sarà elevata: del resto abbiamo constatato come Crema.comX stia divenendo un riferimento per i disegnatori e gli appassionati che arrivano non solo da tutto il Cremasco ma anche dal Lodigiano e del Cremonese”.

Per chi ha visitato le passate edizioni in effetti il successo della proposta è una garanzia: numero di espostori e di pubblico in costante crescita per un fenomeno, quello dei fumetti, ma in genere di una narrazione contemporanea, non certo nata da poco (sarà presente anche il materiale da collezione portato da Franco Bianchessi), ma che proprio grazie ai linguaggi di oggi sta conoscendo una diffusione sempre più allargata: basti pensare a Lucca Comics la fiera internazionale del fumetto ‘seconda’ solo a Comiket di Tokio.