CREMA 2020: Il Comune incarica un legale per la gestione del contenzioso con Geo Cantieri

Attraverso un comunicato stampa si apprende che il Comune di Crema ha incaricato un legale, esperto in materia di esecuzione dei contratti pubblici, che affianchi la struttura comunale nella gestione del contenzioso con la ditta esecutrice dell’appalto di Crema2020. In queste settimane non si è giunti a una risoluzione consensuale, dato uno stato di consistenza che evidenzia maggiori somme erogate dal Comune a Geo Cantieri per oltre 100mila euro poiché, ai sensi della disciplina dei contratti pubblici, era stato anticipato il 20% dell’intero importo contrattuale, e la volontà di sbloccare una situazione ormai in stallo, hanno indotto l’Amministrazione a questa scelta.

AVVOCATO ZOPPOLATO

Il legale individuato è l’avvocato Maurizio Zoppolato del foro di Milano, che ha partecipato alla raccolta di curricula recentemente conclusa dall’ente per costituire l’albo comunale degli avvocati. La sua candidatura è parsa significativamente idonea, grazie a esperienze simili per altre amministrazioni. Zoppolato si è dichiarato disponibile ad assumere l’incarico, per il quale riceverà un compenso di 2.721,60 euro per la fase stragiudiziale e 9.401 euro per la successiva, eventuale fase giudiziale, a questo punto molto probabile.

BERGAMASCHI: TUTELARE AMMINISTRAZIONE E CITTADINI

“La nomina del legale è un atto necessario per tutelare l’interesse dell’Amministrazione e dei cittadini”, commenta l’assessore ai Lavori pubblici, Fabio Bergamaschi. “L’obiettivo è arrivare alla conclusione più rapida possibile, ma anche più corretta dal punto di vista formale e sostanziale nei rapporti con l’impresa aggiudicataria”.

LE PAROLE DEL SINDACO

“Nell’arco delle scorse settimane abbiamo tentato una chiusura bonaria della convenzione con Geo Cantieri, ma permangono distanze apparentemente non colmabili fra le reciproche pretese”, spiega il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi. “A questo punto non si può sbagliare una mossa, nemmeno sul piano procedurale, per questo serve il supporto giuridico e amministrativo di un esperto di questa specifica casistica della esecuzione dei contratti pubblici. Vedremo il legale già in settimana per condividere una procedura che ci possa condurre al più presto a riassegnare il completamento dell’opera”.