PARCO SERIO – Eventi di primavera

Inizia la primavera ed è pronto il fitto calendario degli eventi e delle iniziative che si svolgeranno nel Parco Regionale del Serio. 

Sabato 30 marzo sarà inaugurata la nuova pista ciclo pedonale in sede propria di connessione tra l’abitato di Montodine e l’abitato di Ripalta Guerina per una lunghezza di circa 1,5 km che permette di percorrere il tratto in completa sicurezza. 

Lo stesso 30 marzo nel pomeriggio alle ore 14.30 è prevista la prima liberazione di due cicogne bianche, attualmente presenti presso il centro cicogne “Antico fosso bergamasco”, sito in località Naviglio a Romano di Lombardia. 

Domenica 31 marzo “Gravel sul Serio”: tutti in sella per affrontare i due percorsi (67 e 110 km) che tra sterrati e sentieri , castelli e natura faranno scoprire ai partecipanti le bellezze del Parco del Serio. 

Venerdi 12 aprile è prevista a Seriate, in località “laghetto delle rane”, l’inaugurazione di una piccola zona umida, realizzata a cura della società SABCO, gestrice dell’aeroporto di Orio al Serio, che ricostituisce un ambiente acquatico che si era interrato da diversi anni. In contemporanea si svolgerà la tradizionale festa dell’albero, che coinvolgerà diverse scuole di Seriate che prevede la piantagione di arbusti e alberi autoctoni. 

Sabato 13 aprile, infine alle ore 9.30 è prevista l’inaugurazione del percorso vita di Bariano, un’occasione per coniugare sport e ambiente in un suggestivo tratto del Parco dove si alternano radure e boschetti in prossimità del fiume Serio. Di seguito alle ore 11.00, sarà inaugurato un collegamento ciclo pedonale tra l’area bergamasca e cremasca, realizzato a cavallo tra i comuni di Mozzanica e Sergnano, nell’ambito del progetto “Musica nel vento”. 

Così il Presidente del Parco del Serio Dimitri Donati: “Si semina durante l’inverno per raccogliere poi i frutti del proprio lavoro. Il lavoro del parco ha riguardato sia gli aspetti progettuali che quelli di coordinamento degli aspetti organizzativi. L’obiettivo del Parco è duplice, da un lato realizzare nuovi tratti e collegamenti mancanti e dall’altro mantenere in buono stato di manutenzione le infrastrutture di mobilità dolce costitute dai sentieri e dai percorsi pedo – ciclabili. 

Allo stesso tempo credo che la liberazione delle prime due cicogne bianche prevista tra pochi giorni a Romano di Lombardia sia davvero il segnale dell’importanza che il Parco attribuisce alla conservazione della biodiversità”.