STRAGE SFIORATA DEL BUS – Interrogatorio dell’autista, oggi le decisioni del Gip

È cominciato verso le ore 16 di ieri venerdì 22 marzo, nel carcere milanese San Vittore, l’interrogatorio dell’autista 47enne Ousseynou Sy davanti al Gip Tommaso Perna, presenti Alberto Nobili, capo dell’antiterrorismo milanese e il pm Luca Poniz. Le accuse a suo carico sono strage aggravata con finalità terroristiche, sequestro di persona, resistenza e incendio: per i Pm potrebbe agire ancora con azioni di questo tipo e per questo deve rimanere in carcere. La convalida dell’arresto del Gip pare un passaggio scontato.

Sy ha riferito di “aver sentito le voci dei bambini che stavano morendo nel Mediterraneo”, voci che gli hanno chiesto di fare qualcosa per impedire che questo accada di nuovo. Il Gip Perna, a differenza dell’avvocato difensore, alle domande dei giornalisti circa eventuali “segni di squilibrio” durante l’interrogatorio ha replicato con un secco “non mi è sembrato”. La difesa, con l’avvocato Davide Lacchini, vuole raggiungere la perizia psichiatrica, è chiaro. Oggi sabato 23 sarà depositata la decisione del Gip.

Il sindaco Bonaldi, sempre ieri, prima dell’incontro alle “Vailati” col Ministro all’Istruzione Bussetti ha confermato che “daremo un riconoscimento ai ragazzi e alle ragazze che erano sull’autobus dirottato. Lo faremo per tutti, perché in quei frangenti di grande paura in realtà su quell’autobus ci sono stati molteplici gesti di grande solidarietà di squadra, da parte di questi piccoli eroi”.

La comunità islamica di Crema, invece, ha già premiato i 51 bambini delle scuole medie Vailati. Alla cerimonia ha partecipato il presidente delle comunità islamiche d’Italia. L’imam locale Yussef ha palato di atto eroico, aggiungendo tra le altre cose: “è un giorno di festa, importante. Dobbiamo proteggere questo Paese da qualsiasi pericolo. Non aspettiamo il foglio che ci dice che siamo italiani, lo siamo già. Diversi parroci in Italia, cittadini, e sindaci hanno fatto visita alle comunità musulmane. Questo per noi testimonia umanità”.