BARRIERE ARCHITETTONICHE – Nuova rampa al Museo Civico

È stata posata al primo piano del Museo Civico di Crema e del Cremasco una rampa che elimina un dislivello e facilita la fruizione del Museo alle persone con disabilità. La realizzazione della rampa dota il Museo di una struttura permanente, che avrà bassi costi di manutenzione e garantisce piena accessibilità all’intera struttura mussale. La struttura lignea è appoggiata alla pavimentazione su una struttura metallica – non sono state necessarie demolizioni o modifiche strutturali all’edificio – ed elimina l’ostacolo di tre gradini, che comportavano un dislivello di 60 cm, superabili in precedenza con un servoscala.

La superficie complessiva della struttura che comprende pianerottoli e rampe è di 20 mq di cui 8 m lineari di rampa, la pendenza è inferiore all’8%. Il costo complessivo dell’intervento è pari a 7.450 euro, compreso del piano ligneo, la struttura in acciaio e i parapetti. L’azione anticipa e si incardina nell’obiettivo amministrativo del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche, che insieme all’Osservatorio sulle barriere architettoniche condividerà approcci e metodologia per redigere il piano per l’inclusione e il benessere ambientale della città. Per il 2019 l’amministrazione ha stanziato alla voce abbattimento barriere architettoniche la cifra di 100 mila euro.

Articolo sul Peba e sull’Osservatorio sul giornale di sabato.