CANALE VACCHELLI – Progetti di valorizzazione, dal “Politecnico” a Crema

Canale Vacchelli: un bene non Comune”. Un successo la giornata di studi di ieri in Sala dei Ricevimenti del Comune. I protagonisti del progetto – gli studenti del laboratorio di Pianificazione urbanistica del Politecnico di Milano – hanno presentato il lavoro svolto sul nostro territorio. “Un’interessante esercitazione urbanistica che, partendo dall’analisi dei singoli Pgt, ragiona su una programmazione ampia di otto Comuni del Cremasco (Crema, Genivolta, Salvirola, Izano, Cremosano, Vaiano, Pandino e Spino d’Adda), ha poi sviluppato una proposta di progetto territoriale, ancorandosi alla linea di mobilità lenta del canale Bacchelli”, ha introdotto l’assessore all’Urbanistica Cinzia Fontana.

Una progettazione su area vasta in contesti non metropolitani elogiata anche dal sindaco Stefania Bonaldi. “Complimenti per la vostra efficacia. Oggi le politiche devono essere queste, sovraccomunali – ha detto –. Non ha più senso affrontare i grabdi temi con una visione miope. Il vistro è un lavoro con una visione di prospettiva, che è molto gradita a noi amministratori. Tra l’altro i collegamenti ciclopedonali appassionano molto il nostro territorio, da rendere sempre più fruibile e vivibile. I vostri progetti potranno magari inserirsi in un percorso specifico, per dare le gambe alla valorizzazione del Vacchelli e del Cremasco”.

Ampio articolo sul giornale di sabato.