CENTRO DEL RIUSO – Anche a Crema? Perché no!

Ha destato grande interesse e curiosità, a livello nazionale oltre che locale, il nuovo “Centro del riuso” di Casale Cremasco Vidolasco, Pianengo e Sergnano. Anche la Rai è sbarcata a Casale per un servizio del Tg1. “Perché buttare un oggetto che non funziona più quando potrebbe diventare una risorsa?”, s’è chiesta la giornalista Elena Fusari commentando le immagini. Nel servizio una cittadina lascia al centro una pianola ormai inutilizzta e un altro residente prende un paio di pattini. In mezzo il direttore di Linea Gestioni, Primo Podestà, spiega lo scopo di questo spazio che “vuole bene all’ambiente”: ridurre i rifiuti e i costi di raccolta e smaltimento. “Qualcuno getta altri prendono”, spiega la giornalista; “un grande contributo all’economia circolare e contro gli sprechi”, afferma ancora Podestà.

Insomma, i tre Comuni cremaschi hannno avviato un progetto valido, dopo una sperimentazione partita nell’aprile del 2016 nel Comune casalese, in collaborazione con l’Auser. Presto i tre paesi potrebbero anche fare scuola, imitati da altre comunità e città italiane. Perché non pensare a questa iniziativa anche a Crema? Se l’è chiesto, per la segreteria del partito di Rifondazione Comunista, Beppe Bettenzoli.

Articolo completo domani sul Torrazzo.