CARITAS DI CREMA: La Bcc Caravaggio e Cremasco dona un appartamento in Sergnano

bcc caravaggio e cremasco
Mauro Cattaneo, don Gipponi, Giorgio Merigo e Luigi Fusari
Ennesimo gesto munifico della Bcc Caravaggio e Cremasco, da sempre radicata nel territorio e attenta alle istanze di famiglie e attività economiche, ma non di meno alle realtà civili e sociali delle comunità in cui opera.
Il Cda dell’istituto di credito, presieduto da Giorgio Merigo, ha infatti deciso di donare un appartamento in Sergnano alla Diocesi di Crema, che l’ha dato in uso alla Caritas. “Si tratta di un bilocale, più servizi e con garage – ha spiegato il direttore della Bcc, Luigi Fusari – che era stato rilevato all’asta e che s’è ritenuto opportuno destinare a finalità sociale benefica.”

UN DONOPER AIUTARE CHI SI TROVA IN DIFFICOLTÀ

Nell’esprimere il suo vivo ringraziamento alla Cassa Rurale caravaggina-cremasca per la significativa scelta, il direttore di Caritas Crema don Francesco Gipponi ha tenuto a evidenziare – nella sobria cerimonia di consegna dell’atto di proprietà, svoltasi nella sede di Caravaggio – che “si tratta di un dono importante, che va ben oltre il valore economico dell’immobile, avendo la possibilità di utilizzarlo con grande versatilità a supporto degli ‘stati di emergenza’ che, anche per la perdurante crisi economica e la conseguente perdita di lavoro da parte di molti concittadini, sono purtroppo all’ordine del giorno”.

LA CASA

A sua volta il presidente della Bcc Merigo, ringraziando don Gipponi per il “prezioso e appassionato lavoro che svolge a favore del prossimo”, ha ricordato come la Caritas sia “da sempre vicina alle tematiche relative all’abitare”. Facendo osservare come sia impegnata sul progetto “Casa Vuoi?, una sorta di mediazione abitativa tra proprietari e inquilini”.
“In questa prospettiva – ha sottolineato Merigo – la Bcc Caravaggio e Cremasco è lieta di contribuire concretamente alle esigenze della Caritas, andando di conseguenza incontro anche alle necessità del territorio e delle comunità locali.”